Iscriviti

DELL: al CES 2019 un’invasione di notebook professionali, per gamers, creativi, e designers

DELL, uno dei più grandi produttori di computer al mondo, non si è fatto pregare e, nella kermesse americana del CES 2019, ha presentato un ampissimo assortimento di portatili, da quelli professionali ultraleggeri a vari notebook per gamers e designers.

Hi-Tech
Pubblicato il 10 gennaio 2019, alle ore 11:58

Mi piace
6
0
DELL: al CES 2019 un’invasione di notebook professionali, per gamers, creativi, e designers

Già detto del convertibile 2-in-1 Latitude 7400, presentato da DELL quale il più piccolo 2-in-1 commerciale da 14 pollici con autonomia fino a 24 ore, l’azienda americana – al CES 2019 – ha presentato anche altri portatili, destinati a vari ambiti di utilizzi, ma tutti accomunati da un miglioramento nelle prestazioni e nel design. 

In cima al listino del produttore, quanto meno valutando anche l’estrema trasportabilità della gamma, sin dal 2015 campeggiano gli ultrabook XPS da 13 pollici: quest’anno, l’XPS 13” 2019 aggiunge nuove colorazioni – Frost e Rose Gold – al telaio in lega di alluminio, e rivoluziona la webcam HD che, ora, priva dell’autenticazione Hello (sostituibile inserendo in configurazione lo scanner biometrico digitale), è più piccola (2.25 mm) e spostata (dal basso) alla cornice alta del display, un InfinityEdge da 13.3 pollici con supporto a Dolby Vision/HDR, e risoluzione FullHD/4K. Passando dall’esterno, in cui sono ubicate due porte Thunderbolt, all’interno, l’XPS 13 2019 annovera financo 16 GB di RAM e 512 GB di SSD (PCIe) in tandem con processori di 8° generazione, a 4 core, che vanno dall’i3 (899 euro, previsto nella configurazione base, da Febbraio) all’i7 (passando per l’intermedio i5), tenuti a bada dal sistema di dissipazione della Gore (due heatpipe rivestiti dell’isolante Aerogel laminato, in modo che il calore non si disperda e defluisca tutto verso l’esterno, grazie alle ventole). Lato software, Windows 10 si accompagna con le ottimizzazioni Dell Cinema (con CinemaSound 2.0 per meno buffering e immagini migliori), in ambito visivo, Dell Power Manager, per quanto riguarda l’autonomia, stimata in 21 ore, e Dell Mobile Integration, per una migliore sinergia con Android (in futuro in ambito di 3D modelling e VR). 

Entro l’anno (tra Giugno e Luglio), giungerà in commercio anche un altro convertibile 2-in-1 DELL, l’Inspiron 700 Black Edition che, nei tagli da 15.6 (con anche un tastierino numerico dedicato) e 13.3 pollici, curerà la sicurezza tramite uno scanner d’impronte posto sulla tastiera (mimetizzato nel pulsante di power on) e, presenti i processori Intel di 8° generazione (Whiskey Lake), integrerà anche il sistema “Adaptive Thermal”, capace di settare le performance dell’hardware a seconda dell’ambiente circostante e delle mansioni nelle quali l’utente è impegnato al momento. La cerniera del suo telaio, in alluminio, risulta disegnate ad hoc, con un vano (Pen garage) per ospitare un gradito accessorio in dotazione, l’Active Pen, e per consentire il defluire dell’aria calda. Completa la dotazione, oltre a precisi tasti intagliati al diamante per il touchpad, anche una porta USB Type-C abilitata (DP/PD) alla ricarica dei device, ed al trasferimento veloce di dati e immagini.

Dal 21 Gennaio arrivano in commercio anche i gaming notebook DELL G5 (da 999.99 dollari) e DELL G7 (da 1.379.99 dollari). Il primo modello (spessore di 19.9 millimetri, Deep Space Black dettagliato con particolari blu), anche in variante G5SE (Alpine White, fondo trasparente, e nessuna opzione OLED), declina il suo 15.6 pollici FullHD con un IPS da 144 Hz (e G-Sync) alternativo ad un OLED da 60 Hz, supportato da schede grafiche Nvidia GeForce (RTX 2060/2070/2080 o GTX 1050Ti). Il processore, abbinato fino a 32 GB di RAM e tanto storage (2 TB di HDD da 5400 rpm o 1 TB di SSD PCIe M.2 massimi), è sempre di 8° generazione: l’audio si avvale delle ottimizzazioni Nahimic Sound Center, mentre opzionalmente si può richiedere la tastiera retroilluminata a 4 zone. Simile in parte per specifiche, il secondo modello di distingue per lo schermo, cadenzato anche a 17.3 pollici, e in 4K, e per i processori, che possono arrivare financo agli Intel Core i9-8950HK.

Sempre nella stessa data, il 21 Gennaio, DELL porterà in commercio l’appena annunciato Alienware Area-51 m (da 1.949,99 dollari), un desktop replacement capace di offrire la migliore esperienza di gaming al mondo. Contraddistinto da un FullHD da 17.3 pollici, da tante tipologie di porte (Gigabit Ethernet, mini DisplayPort, USB 3.1, HDMI, Thunderbolt 3), e facilmente aggiornabile nelle sue componenti principali grazie al Dell Graphics Form Factor, tale computer si avvale di processori Intel Core (anche i9-9900K) in uso ai desktop, oltre a GPU Nvidia GeForce RTX serie 20, di 64 GB massimi di RAM, e di storage SSD o ibrido sino a 1 TB. 

Ancora in ambito gaming, e dal 21 Gennaio, partirà la commercializzazione degli Alienware m17 (2.62 kg, da 1649.99) ed m15 (2.16 kg, da 1.379,99 dollari): in questo caso, il primo terminale citato innesta processori Intel core i9k, di 8° generazione, in tandem con GPU Nvidia GeForce RTX 2080 Max-Q (abilitata lato AI e con architettura Turing pro ray tracing). Il secondo, invece, con processore i7-8750H e GPU Nvidia GTX 1060/1070, si avvale fino a 32 GB di RAM (DDR4), e propone diverse configurazioni di storage (1 TB ibrido, 1 TB ibrido + 256 GB di SSD PCIe M.2, 1 TB ibrido + 512 GB di SSD PCIe M.2): la dissipazione del calore è affiata al Cryo-Tech V2.0, basato su due ventole e particolari percorsi dell’aria. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Niente da eccepire: DELL è uno dei più grandi produttori di computer al mondo, trono che condivide con la rivale Lenovo, e ciò si è evidenziato anche con l'ampia mole di prodotti informatici presentati al CES 2019. Ognuno di questi migliora quanto ad esterno e interno, ma conferma anche la presenza delle utili personalizzazioni del produttore, una certa attenzione al multimediale, ed un uso dell'intelligenza artificiale capace di meglio gestire le risorse. Interessante e consigliatissima anche l'app DELL per l'integrazione con lo smartphone Android.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!