Iscriviti

Da BenQ nuovi proiettori smart per il ritorno alle riunioni in presenza

Dal quartier generale di Taipei, BenQ ha reso noto il varo di un terzetto di nuovi proiettori smart, in grado di accompagnare la ripresa delle attività negli uffici tramite le peculiarità smart, standalone, dei nuovi modelli EH600, EW600, e EW800ST.

Hi-Tech
Pubblicato il 22 giugno 2020, alle ore 11:30

Mi piace
6
0
Da BenQ nuovi proiettori smart per il ritorno alle riunioni in presenza

Se il lockdown e lo smart working hanno fatto la fortuna di applicazioni per i meeting online, come Zoom o Google Meet, il ritorno negli uffici, alle riunioni in presenza, potrebbe essere accompagnato dal boom dei videoproiettori smart, nella cui categoria hardware la taiwanese BenQ Corporation ha appena inserito a listino tre nuovi modelli, denominati BenQ EH600, EW600, EW800ST.

BenQ EH600 e EW600 (232 x 296 x 120 mm), sostanzialmente differenziati per la risoluzione, FullHD nel primo modello, WXGA nel secondo, vantano una luminosità di 3600 Ansi Lumen, ideale per le sale riunioni ma, in modalità “infografica”, esaltando la vividezza dei colori, migliorano la visibilità di immagini riepilogative e dei testi. 

Di base, i nuovi proiettori smart BenQ EH600 e EW600 funzionano in modo indipendente, standalone, dal computer: grazie alla connettività internet permettono l’impiego del browser Firefox, della suite di produttività WPS Office, la connessione (via TeamViewer) ad altri PC di cui visualizzare contenuti o a cui prestare assistenza, con la facoltà di avvalersi dello smartphone, usualmente adoperato per mirrorarne il display, anche come telecomando, in ragione della funzionalità BenQ Smart Control. Tramite la porta USB in dotazione, è previsto anche il funzionamento off-line degli smart projector BenQ EH600 e EW600 che, per tale canale, possono acquisire e leggere i formati di documenti supportati, tra cui PDF, Word, PowerPoint, ed Excel. 

Attualmente, i proiettori smart EH600 e EW600 di BenQ sono commercializzati ai prezzi ufficiali, rispettivamente, di 999 e 799 euro ma, ricorrendo alla scontistica di Amazon, è possibile portarli in ufficio a circa 924 e 742 euro. 

Comprensivo delle medesime opzioni di connettività, interazione con lo smartphone e con internet, il modello BenQ EW800ST, listato a 1.099 euro, risulta consigliato per le sale di piccole dimensioni, essendo in grado di ottenere luminose (3.300 Ansi Lumen) immagini in risoluzione WXGA, da 80 pollici, ad appena 1 metro di distanza dalla parete, sempre ben allineate, anche quando in posizione defilata, grazie alla correzione della distorsione trapezoidale. Da segnalare la presenza, nel modello in questione, di alcune modalità smart (anche ECO) che minimizzano i costi di manutenzione, assicurando circa 15.000 ore di vita alle lampade, ed il supporto alle video conferenze di Blizz by TeamViewer (munendosi di plug-in quali microfono+webcam). 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - BenQ ha dimostrato un perfetto tempismo, facendosi trovare pronta con proiettori smart per l'impiego professionale che, considerando il modello da 742 euro, non sono neanche proibitivi da accludere nella dotazione del proprio ufficio: l'elemento clou di tutto il nuovo assortimento è la capacità di funzionare in modo indipendente dal ricorso a un computer.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!