Iscriviti

Chuwi CoreBox i5: ufficiale il computer compatto e potente con Windows 10

A meno di un mese dal suo ultimo annuncio, la cinese Chuwi mantiene calda la posta che porta ai miniPC con un desktop più tradizionale, ed elegante, in veste di Chuwi CoreBox i5, provvisto di processore Intel Core i5, storage a stato solido, e ben 8 GB di RAM.

Hi-Tech
Pubblicato il 18 maggio 2020, alle ore 09:27

Mi piace
7
0
Chuwi CoreBox i5: ufficiale il computer compatto e potente con Windows 10

Lo scorso 20 Aprile, Chuwi presentò il miniPC con 4K più piccolo al mondo, tanto che stava comodamente nel palmo di una mano: messo da parte l’interessante desktop mignon, il costruttore cinese è tornato a proporzioni più normali, eppur compatte, come nel caso del venturo (con prezzo e disponibilità ancora ignoti) Chuwi CoreBox i5, ovviamente animato da Windows 10.

Chuwi CoreBox i5 ha un elegante telaio metallico da 2 litri, cioè più piccolo di 13.5 volte rispetto a un equivalente standard da 27 litri, con un peso di 805 grammi che lo rende facilmente trasportabile, grazie alle maniglie in alto, utili (come piedini) anche quando lo chassis, che può anche essere adagiato in orizzontale, viene verticalizzato per occupare meno spazio sulla scrivania. 

Frontalmente, Chuwi CoreBox i5 schiera solo il pulsante di accensione, in alto a sinistra, e null’altro, costringendo l’utente a rivolgersi alla parte posteriore, per accedere a tutte le porte in dotazione: tra queste, figura l’RJ45 per l’Ethernet Lan, due jack da 3.5 mm per cuffie e microfono, due porte HDMI per connettere ad esempio altri display in assetto multi-monitor, l’ingresso per l’alimentazione, e 4 porte USB 3.0 Type-A, forse un po’ troppo vicine l’un l’altra. 

Agevolato nella dissipazione termica da una ventola in coabitazione, su ogni parete, con griglie d’aerazione, Chuwi CoreBox i5 monta un rodato (2015) processore dual core a 4 thread, il Core i5 5257U capace di andare da 2.7 a 3.1 GHz di clock frequency in Turbo Boost, non troppo energivoro (28 W di TDP), messo in coppia con una scheda grafica integrata, la Intel Iris Graphics 6100, capace di supportare tanto il rendering 3D quando i flussi video in 4K e le librerie DirectX 12. 

In termini di memorie, Chuwi CoreBox i5 dispone di 8 GB di RAM (LPDDR3) e di uno storage a stato solido (SSD M.2) da 256 GB, espandibile passando per l’impiego dello slot libero, idoneo per hard disk da 2.5 pollici. Lato connettività, infine, la relativa scheda tecnica annovera il modem per il Wi-Fi ac dual band e per il Bluetooth

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Non male. Certo, il Chuwi CoreBox i5 non sarà stupefacente come il LarkBox ma, col suo design classico, potrà far bella mostra di sé in tutti gli uffici, senza alcun problema, in quanto corredato di un hardware molto performante, con tanto di processore i5. Al momento non se ne conosce ancora il prezzo che, per Chuwi, comunque, non è mai stato troppo alto.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!