Iscriviti

Chromebox CBx2: da Ctl uno dei più potenti miniPC con ChromOS

Dall'americana Ctl arriva la proposta, già in vendita sullo store ufficiale, di un anti Mac Mini con Chrome OS, il potente Chromebox CBx2 che, al servizio di un processore Intel di 10a generazione, pone ben 64 GB di RAM e 2 TB di storage a stato solido.

Hi-Tech
Pubblicato il 10 giugno 2021, alle ore 19:56

Mi piace
2
0
Chromebox CBx2: da Ctl uno dei più potenti miniPC con ChromOS

Il panorama dei miniPC ad alte prestazioni è ancora poco popolato, tanto che si contano ben pochi marchi in grado di competere con l’Apple Mac Mini: tra questi figura, da qualche tempo, la statunitense Ctl, con basi operative anche in Europa (Spagna) che, in tale segmento tecnico, ha messo in campo il compatto Chromebox CBx2.

Il piccolo Chromebox CBx2 di Ctl (nota anche per il Chromebook Tablet Tx1), che grazie all’attacco VESA può esser collegato dietro un monitor “stupido”, rendendolo un vero e proprio all-in-one smart, risulta concepito in appoggio alle attività di smart working, a casa, ma anche in ufficio, a quelle della didattica a distanza, risultando in grado di fungere anche da hub per la domotica e la multimedialità, senza trascurare il gaming e la manipolazione dei video. Nell’assolvere a tali mansioni entra in gioco la sua natura hardware.

Dietro il frontale, che propone un combo jack da 3.5 mm, il lettore per le schede SD di memoria, e un paio di USB 3.0, il miniPC Chromebox CBx2 integra, assieme alla di lui scheda grafica Intel UHD Graphics (da 300 MHz a 1.15 GHz), un processore Intel di 10a generazione, in veste di Intel Core i7 10610U, un quadcore (da 1.8 a 4.9 GHz in Turbo Boost) a 8 threads, realizzato con litografia a 14 nanometri, con TDP da 15 a 25W di tensione, tutto sommato ancora attuale (Q2 del 2020). Sul versante delle memorie, il lillipuziano computer di Ctl vanta ben 64 GB di RAM DDR4 e 2 TB di storage SSD M.2 PCIe.

Sul retro, lo chassis del Chromebox CBx2 di Ctl cela una porta Ethernet LAN (RJ45), una Display Port 1.4 (via USB Type-C), due HDMI 2.0, altrettante USB 3.0 (in aggiunta a quelle davanti): il sistema operativo, come intuibile dalla denominazione del prodotto, è ChromeOS, con conseguente possibilità di installare praticamente di tutto dal Play Store di Android, attingendo al Wi-Fi 6/ax (erogato dalla scheda di rete Intel AX201, che si occupa pure di supportare il Bluetooth 5.1).

Attualmente, è possibile comprare il miniPC Chromebox CBx2 dell’americana Ctl sullo store ufficiale del marchio, ove risulta prezzato all’importante cifra di 1.419 dollari che, cambio alla mano, corrispondono a circa 1.165 dei nostri euro. Di ben altre cifre si parla, per fortuna, optando per l’allestimento entry level che, al prezzo di 729 dollari / 600 euro, mette a disposizione un comunque rispettabile ammontare di 8 e 128 GB rispettivamente per la RAM e l’archiviazione. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Caspita: il Chromebox in questione non può certo dirsi economico. Essendo un device con ChromeOS, credo che già l'allestimento base sia più che sufficiente: certo, tanta RAM permette di gestire al meglio flussi contemporanei di dati, mentre uno storage di 2 TB ne può fare anche un piccolo NAS per tutto il multimedia di casa.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!