Iscriviti

Buds Immersion: più accessibili, e con ANC, arrivano i nuovi TWS di Wiko

Tesa a offrire un'alternativa di qualità ma a prezzi sensibilmente più bassi, la franco-cinese Wiko ha annunciato un proprio modello di auricolari senza fili, i Buds Immersion, con cancellazione e riduzione attiva del rumore, autonomi per 20 ore.

Hi-Tech
Pubblicato il 14 giugno 2021, alle ore 20:01

Mi piace
3
0
Buds Immersion: più accessibili, e con ANC, arrivano i nuovi TWS di Wiko

Più o meno nelle stesse ore in cui Apple presentava i suoi nuovi auricolari premium, la francese Wiko (controllata dalla cinese Tinno) ha sfoggiato, con un ben altro listino (69.99 euro, sullo store ufficiale), gli auricolari senza fili Buds Immersion il cui nome fa riferimento non all’impermeabilità degli stessi (di livello IPX4, contro sudore e schizzi d’acqua) ma all’immersività del sound.

Piacevoli a vedersi con il loro colore bianco glossy, i nuovi Wiko Buds Immersion sono dei classici esemplari con micro-stanghetta, e ugello inclinato, comodi da indossare grazie al peso (cadauno) di 5 grammi ed ai tre gommini presenti in diverse (piccola, media, grande) misure. Di base possono essere associati via Bluetooth 5.0 sia con device iOS che Android, ma solo nel secondo caso mettono a disposizione la companion app Wiko Connect.

Grazie a quest’ultima l’utente potrà variare settaggi e personalizzare i tocchi all’esterno, con cui controllare la musica e le telefonate: nel primo caso, entra in gioco, per un miglior risultato sonoro appunto immersivo, sino a 25dB, la cancellazione attiva del rumore, ANC, che neutralizza i suoni esterni, lasciandone passare alcuni, se sotto modalità Trasparenza, in modo da poter rispondere a chi sta vicino, o allenarsi a bordo strada, senza dover interrompere l’ascolto.

Nel caso delle telefonate, i due microfoni integrati permettono di abilitare automaticamente la riduzione del rumore, ENC (Environment Noise Controlling), in modo che l’interlocutore possa concentrarsi solo sulla voce nitida dell’oratore e non anche sui rumori di sottofondo.

Omaggiati i gamers, con un’apposita modalità Gioco, che riduce a 80 ms la latenza tra immagini e suoni associati, i nuovi auricolari Wiko Buds Immersion assicurano 5 ore di autonomia, che salgono a un totale di 20 (grazie a tre veloci ricariche) ricorrendo alla custodia (46 grammi) di trasporto e protezione, dalla classica forma a saponetta ad appoggio verticale, apribile con una sola mano grazie ad un piccolo incavo frontale. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Nel complesso, i Buds Immersion non sono - tecnicamente - male: sull'autonomia complessiva ci siamo, come pure col fatto che vi siano sia l'ANC che l'ENC. La forma è però un pochino tozza e, ovviamente, permane il dubbio sulla capacità degli stessi di restare ancorati alle orecchie: lo stelo sembra piccolino, e a meno di miracoli assicurati dall'inclinatura dell'insieme, la vedo male.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!