Iscriviti

Bower e Bose si sfidano a suon di diffusori e smartbar

Non mancano all'appuntamento con gli importanti annunci di avvio autunno i marchi, leader nel settore audio, Bower & Wilkins e Bose Corporation che, nelle scorse ore, hanno ufficializzato, ad ampliamento dei loro listini audio, nuovi diffusori e smarbar.

Hi-Tech
Pubblicato il 4 settembre 2020, alle ore 11:01

Mi piace
8
0
Bower e Bose si sfidano a suon di diffusori e smartbar

Alcuni dei brand più importanti in ambito acustico sono senza dubbio rappresentati dalla britannica Bower e Wilkins e dall’americana Bose Corporation che, nell’ambito degli annunci di IFA 2020, si sono rese protagoniste del varo di nuovi prodotti, tra cui – rispettivamente – inediti diffusori e altoparlanti per l’home theater. 

In casa Bower, dopo la collaborazione già palesata con Philips, è tempo di mettersi di nuovo in proprio, ampliando la gamma dei diffusori Serie 700 Signature con due nuovi modelli, i 705 Signature (9.3 kg, 3.000 euro a coppia) e 702 Signature (29,5 kg, 5.000 euro per la coppia da 2), con eloquente quanto elegante ed esclusiva targhetta “Signature”: questi ultimi sono rivestiti da una particolare finitura del loro color ebano, denominata Datuk Gloss, dal nome del procedura, ideata da un’azienda italiana che, tramite 9 passaggi, tra l’applicazione del primer e quella della lacca, conferisce una sensazione di profondità alle venature del legno.

Più di sostanza è la presenza del classico “tweeter-on-top”, per esaltare i dialoghi, inserito in un unibody di alluminio molto resistente alle vibrazioni: sempre con lo stesso scopo, gli elementi midrange adottano un design disaccoppiato, nell’abbinarsi al cono Continuum, sì da non connotare il suono con eventuali risonanze del telaio, al cui interno una funzione simile viene rivestita dal cono Aerofoil Profile in dotazione al woofer: i tweeter, invece, impiegano una cupoletta da 2.5 mm, costruita in carbonio. 

Collegabile alla TV mediante connessione ottica o HDMI (con canale audio di ritorno, ARC), è la Smart Soundbar 300 di Bose, posta poco sotto i modelli Smart Soundbar 500 e 700, di cui condivide diverse specifiche, proposte a un listino molto più accessibile (in pre-ordine a pressapoco 240 euro, ovvero a 399,95 dollari sullo store ufficiale del marchio). Nello specifico, si tratta di una soundbar che può essere agevolmente collocata sotto la TV, non essendo alta più di 5 cm, con 4 driver al suo interno.

Il suono è ottimizzato in tempo reale, secondo il contenuto riconosciuto, da un algoritmo di equalizzazione, con (QuietPort) le distorsioni attenuate senza impattare significativamente sul volume: munita di Bluetooth, Wi-Fi, e supporto ad AirPlay 2, è grazie alla tecnologiaSimpleSync” che può collegarsi al meglio con altri device audio, come i satelliti per espandere i bassi, o altri altoparlanti incaricati di migliorare la resa surround. In più, la Smart Soundbar 300 gestisce agilmente i concierge virtuali Assistant e Alexa, fornendo loro le “orecchie” per recepire i comandi vocali e la voce per rispondere.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Anche gli annunci di Bose e Bower, vista l'incertezza della situazione attuale, che vieta ancora i grandi assembramenti, confermano che gli utenti programmano in sede domestica gran parte del loro prossimo intrattenimento e, a tal scopo, i nuovi diffusori del marchio inglese e lo speaker di quello americano sono dei supporti molto soddisfacenti, dalla qualità evidentemente premium.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!