Iscriviti

BenQ GV30: ufficiale il proiettore smart a forma di coccinella, con Android TV

Senza particolare enfasi, il marchio taiwanese BenQ ha avviato i pre-ordini di un originale proiettore smart di base, il BenQ GV30, animato da Android TV via dongle HDMI, con Chromecast e audio integrato.

Hi-Tech
Pubblicato il 4 settembre 2021, alle ore 19:20

Mi piace
4
0
BenQ GV30: ufficiale il proiettore smart a forma di coccinella, con Android TV

Assecondando il crescente trend verso l’home cinema, la multinazionale taiwanese BenQ Corporation ha annunciato il nuovo e originale proiettore smart BenQ GV30, attualmente già in pre-ordine sullo store ufficiale del marchio, a un prezzo di 599 euro. 

Il proiettore intelligente BenQ GV30 ha una simpatica forma (120 x 195.8 x 185 mm) a coccinella, che (assieme al peso, di 1.6 kg, ed al laccetto superiore) ne agevola il trasporto, per un uso in mobilità (autonomia di 2.5 ore via batteria), ma anche la capacità di proiettare in alto o in basso, quando poggiata in verticale sulla basetta in dotazione, con conseguente necessaria correzione della distorsione trapezoidale, in verticale, pari a ± 40 gradi.

Tecnicamente, il proiettore in questione si basa sulla tecnologia DLP, con una fonte di illuminazione (300 Ansi lumen, durevole per 30 o 20mila ore a a seconda che si opti o meno per la modalità Eco) a LED e un chip che garantisce immagini HD, cioè pari a 1280 x 720 pixel, ben contrastate (100.000:1), cromaticamente ricche (98% sulla gamma Rec.709) che, grazie al 100% di offset ed al rapporto di tiro a 1,2:1, permette di rasentare una diagonale di 80” a 2.1 metri di distanza dalla parete o di 100” a 2.7 metri

A sinistra si trova la griglia, per l’aerazione e l’impianto audio da 16W totali (due speaker da 4W cadauno e un woofer da 8), per nulla osteggiati dal basso (27 in Eco, 29 decibel in modalità normale) livello di rumorosità operativa mentre, a destra, in un incavo, si colloca il dongle QS01 (connesso in HDMI e alimentato via USB), che mette a disposizione Chromecast e Android TV a base 9.0, con annesse app di streaming usabili (Netflix compresa, dopo qualche passaggio). 

Sul versante delle connettività, oltre al Bluetooth 5.2 e al Wi-Fi, si ravvisano porte come la USB Type-C (con Display Port, trasferimento dati e Power delivery a 45W), un jack da 3.5 mm per l’uscita audio, e una HDMI 1.4. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - La forma di questo proiettore è la prima cosa che mi ha colpito (posto che luminosità e risoluzione certo non impressionano): è ideale al trasporto, ma anche al cambio dell'angolo di proiezione quando poggiata su una basetta. Altro elemento interessante è il dongle, che apre la strada all'ipotesi di una certa aggiornabilità della parte smart di questo proiettore.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!