Iscriviti

Apple Watch Series 6, tra le altre cose, potrebbe essere in grado di monitorare il livello d’ossigeno nel sangue

Stando a quanto emerso nell'analisi del codice di iOS 14, Apple starebbe lavorando ad una funzione che consenta di monitorare il livello d'ossigeno nel sangue. Tale funzione potrebbe vedere la luce con i nuovi Apple Watch Series 6.

Hi-Tech
Pubblicato il 9 marzo 2020, alle ore 20:33

Mi piace
2
0
Apple Watch Series 6, tra le altre cose, potrebbe essere in grado di monitorare il livello d’ossigeno nel sangue

Una categoria di dispositivi che, specie in questo periodo, sta spopolando parecchio è rappresentata dagli “indossabili” (o wearable). Per chi non fosse sufficientemente informato, un dispositivo elettronico si definisce wearable quando può essere effettivamente indossato da una persona. L’esempio più eclatante è rappresentato dagli smartwatch, i quali sono stati arricchiti di funzioni sempre più diverse con l’avanzare degli anni e il maturare delle tecnologie.

Uno dei produttori maggiormente attivi in questo senso è, senza alcuna ombra di dubbio, Apple. Per quanto riguarda i wearable l’azienda di Cupertino è famosa per gli Apple Watch, ossia dei veri e propri orologi con funzioni di diverso tipo e più o meno utili. Come avrete facilmente intuito, quest’oggi parleremo proprio degli orologi di Apple e di una funzione che, probabilmente, potrebbe vedere la luce sui prossimi modelli. Vediamo tutti i dettagli.

La sesta generazione di Apple Watch potrebbe misurare l’ossigeno nel sangue

Come appena anticipato nel sottotitolo, pare che Apple sia allo studio di una funzionalità in grado di misurare il livello d’ossigeno presente nel sangue. Tale funzione sarebbe stata scovata tra le righe di codice di iOS 14, la futura versione del sistema operativo di iPhone che dovremmo poter apprezzare nel corso dei prossimi mesi. Quando si parla di una funzionalità di questo tipo, ovviamente, viene da pensare che sarà implementata su un futuro Apple Watch Series 6. Nulla di ufficiale, quindi, ma i presupposti fan ben sperare.

Il monitoraggio del livello d’ossigeno presente nel sangue ha un’importanza alquanto elevata: in condizioni normali la concentrazione di ossigeno dovrebbe essere compresa tra il 95% e il 100%. Se, invece, tale concentrazione scendesse al di sotto dell’80% potrebbero verificarsi problemi seri sia alle funzionalità cardiache che a quelle cerebrali (qualora la concentrazione d’ossigeno fosse bassa per un periodo di tempo prolungato, c’è il serio di rischio di incorrere in un infarto).

Non è dato sapere se tale funzionalità sia ad appannaggio dei futuri Apple Watch anche perché non è noto se sia necessario, o meno, un hardware appositamente progettato. Qualora quest’ultima eventualità non occorresse, può essere che l’azienda di Cupertino decida di implementare il monitoraggio dell’ossigeno anche su Apple Watch Series 4 e 5. Queste informazioni, purtroppo, non sono al momento note ma avremo maggiori delucidazioni in futuro.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabio Attardo

Fabio Attardo - Il monitoraggio del livello d'ossigeno nel sangue, almeno secondo me, pare essere una funzione davvero utile. Abbiamo già avuto testimonianza di persone che si sono salvate dalla morte grazie ad un Apple Watch che ha rilevato in tempo un problema cardiaco. Di conseguenza, più sono avanzate tecnologie di questo tipo e più potremo considerarci fortunati di possedere un Apple Watch (qualora ne avessimo uno).

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!