Iscriviti

Apple: al via il Back to School 2019, annunciati i nuovi MacBook da 13” e MacBook Air 2019, addio al Macbook da 12”

Un rinnovo ed una riorganizzazione del proprio listino era attesa da tempo, ma - nel presentare i nuovi MacBook e MacBook Air - Apple ha un po' sorpreso la platea degli appassionati cupertiniani, ingolosensola anche con le iniziative del Back to School 2019.

Hi-Tech
Pubblicato il 10 luglio 2019, alle ore 02:20

Mi piace
10
0
Apple: al via il Back to School 2019, annunciati i nuovi MacBook da 13” e MacBook Air 2019, addio al Macbook da 12”

La scuola, in particolar modo per chi ha appena affrontato la maturità, si è conclusa da poco, ma è sempre bene mettere le mani avanti, ed organizzarsi per la nuova annata scolastica: ne sa qualcosa Apple che, in vista del nuovo Back to School 2019, appena annunciato, ha colto l’occasione anche per rinnovare (per ora solo in abito hardware, con l’update a macOS Catalina previsto per l’autunno) la sua offerta di MacBook Air e Pro, in settimana scaffalati negli Apple store e presso i partner autorizzati, ma sin da ora già disponibili tramite l’applicazione Apple Store e, ovviamente, il sito ufficiale Apple.com

I nuovi MacBook Air (con il design del 2018), reperibili anche in versione top a 1.529 euro, risultano più economici nella configurazione base, con storage da 128 GB, visto il prezzo passato da 1.379 a 1.279 euro: alla sforbiciata in questione non corrisponde un taglio alle specifiche ma, anzi, un miglioramento delle stesse, visto che il display Retina ora beneficia della feature True Tone per il rispetto della salute oculare, grazie all’adeguamento autogestito della temperatura cromatica a seconda che si lavori in ambienti poco luminosi, o che si prosegua il lavoro nelle ore notturne. Peccato che l’analista Ming-Chi Kuo non abbia azzeccato la sua previsione più attesa: la problematica tastiera a farfalla rimane, e per quella con meccanismo a forbice si dovrà attendere ancora. Sarà per questo, forse, che anche i nuovi modelli rientreranno nel programma d’assistenza che contempla la sostituzione gratuita della tastiera in caso di problemi

Passando ai MacBook Pro, quelli da 15” risultano più convenienti di 100 euro, mentre sul modello da 13 pollici, il prezzo della variante base rimane ancorato a 1.549 euro, con la differenza che le prestazioni possono crescere financo del 100% grazie all’arrivo dei nuovi processori i5 di 8° generazione, messi in tandem con schede grafiche Iris 645, e quantitativi mnemonici, tra RAM e storage SSD, rispettivamente da 8 e 128 GB.

Aggiungendo 250 euro, per un totale di 1.799 euro, si arriva alla variante top, uguale in tutto alla variante base tranne che nello storage, raddoppiato, pari a 256 GB: in più, in ottica di operatività, si possono sfruttare le scorciatoie visualizzate sulla touchbar (che segna l’addio, quindi, dei controlli fisici in questo range di prodotto) mentre, in ambito sicurezza, l’autenticazione via scansione delle impronte digitali (il Touch ID) giocherà in coppia col chip crittografico T2 Security, location naturale per ospitare i dati biometrici dell’utente. Dulcis in fundo, i portatili professionali di Cupertino includono anche la già menzionata tecnologia True Tone ed un potente sistema di speaker stereofonici

Non solo nuovi arrivi, ma anche dolorosi – per i nostalgici – addii, col marketing Apple che reso nota l’uscita dal listino dei MacBook da 12 pollici del 2015 (3 nuance, display Retina, CPU della generazione Kaby Lake, fanless, un’unica Type-C) e del MacBook Air vecchio look. Come accennato, in occasione del comunicato rilasciato da Cupertino, è stata presentata anche la nuova stagione dell’iniziativa Back to School, destinata al personale educativo, agli studenti, ai loro genitori, ed ai docenti.

Una volta entrati nella sezione Education dello store Apple, certificato il proprio status di idoneità, sarà possibile beneficiare di promozioni nell’acquistare servizi vari, come l’assicurazione Apple Care, ma anche per usufruire degli sconti relativi all’acquisto degli iPad e dei Mac, compresi i modelli appena rinnovati. Proprio in relazione a questi ultimi (ma anche agli iMac) l’acquisto all’interno della sezione Education permetterà agli studenti di mettersi in cartella (o zaino), gratuitamente, anche un paio di cuffie Beats Studio 3 Wireless

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Non mi aspettavo quest'annuncio, anche se - va detto - quest'anno Apple mi ha abituato, se così si può dire, ad una sua certa imprevedibilità, specie per quanto riguarda i prodotti hardware: quelli appena presentati, tra l'altro, sono quasi sicuramente tra gli ultimi, assieme ai prossimi iPhone, a beneficiare della mano fatata del designer Jonathan Ive, di recente uscito da Apple dopo una carriera più che ventennale a Cupertino.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!