Iscriviti

Amazfit Bip U: arriva con diverse migliorie il nuovo wearable di Huami

A coronamento di un mese circa di rumors in merito, arriva ufficialmente sul mercato, nelle prossime ore, dopo l'appena avvenuto annuncio, lo smartwatch salutistico-sportivo Amazfit Bip U di Huami, noto partner di Xiaomi per il comparto indossabile.

Hi-Tech
Pubblicato il 15 ottobre 2020, alle ore 13:49

Mi piace
9
0
Amazfit Bip U: arriva con diverse migliorie il nuovo wearable di Huami

A conferma di quanto previsto da alcune fonti indiane, Huami, partner storico di Xiaomi per la tecnologia wearable, ha già dato un successore al quotatissimo smartwatch Amazfit Bip S, rappresentato dall’Amazfit Bip U, che riesce nell’impresa di mantenersi accessibile nonostante alcuni significativi ed evidenti miglioramenti sul piano tecnico.

Amazfit Bip U (40,9 x 35,5 x 11,4, per 31grammi) ha uno chassis in policarbonato impermeabile sino a 50 metri in acqua, con un vetro leggermente bombato (2.5D), con trattamento anti impronte, volto a proteggere un display TFT a colori, ora da 1.43 pollici, risoluto a 302 x 302 pixel: il dorso ospita i LED per il cardiofrequenzimetro BioTracker 2 PPG.

Quest’ultimo, capace di rilevare la saturazione dell’ossigeno nel sangue (feature OxygenBeats), con le misurazioni della frequenza cardiaca che possono essere effettuate anche 24/7 e gli allarmi in caso di valori oltre una data soglia, è utile nel fornire il feedback in oltre 60 attività sportive monitorate, nelle varie fasi registrate del sonno (SomnusCare), senza dimenticare il suo apporto alla valutazione dello stress (sì da capire quando rilassarsi con gli esercizi di respirazione) ed all’indice PAI che, elaborato via algoritmi, sintetizza in un punteggio per lo stato di forma dell’utente lo storico delle misurazioni cardiache, e degli allenamenti (valutati anche per intensità).

Attento anche al benessere delle donne, registrandone i dati del ciclo mestruale, Amazfit Bip U annovera il Bluetooth 5.0 e l’app Zepp (ex Amazfit) per ricevere le notifiche dallo smartphone, e per controllarne le fotocamere mentre, in tema di GPS, varia nell’allestimento a seconda che si opti per la versione standard (che ne è priva, facendo riferimento a quello dello smartphone) o a quella Pro (di futuro arrivo, con GPS integrato, aggiuntivo rispetto al microfono ed alla bussola). La batteria, da 225 mAh, caricabile in un paio d’ore, assicura sino a 9 giorni di utilizzo medio, col sistema operativo proprietario, RTOS, che mette a disposizione la possibilità di personalizzare il display con 50 quadranti (di cui 4 ospitabili sulla memoria locale).

La commercializzazione dello smartwatch Amazfit Bip U standard partirà il 16 Ottobre, principiando dall’India, ove il device sarà prezzato promozionalmente a 3.400 rupie (pressappoco 39 euro), col prezzo definitivo che, invece, si assesterà a 5.999 rupie (circa 70 euro).

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Al prezzo di lancio, Amazfit Bip U è un ottimo smartwatch, al limite dell'irrinunciabile: eccelle nell'autonomia, ha misurazioni cardiache sempre più ampie e precise, che permettono di tener sotto controllo la salute, gli allenamenti, e lo stress. Di base le feature smart classiche, alle quali il sistema operativo proprietario, però, potrà portare non poche migliorie via update: da attenzionare la versione Pro, suscettibile d'essere ancora più interessante.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!