Iscriviti

AK Zero1: da Astell&Kern gli auricolari in-ear monitor ibridi

Secondo quanto comunicato da Astell&Kern arriveranno a Novembre in commercio gli auricolari in-ear monitor ibridi AK Zero1, caratterizzati da un suono ibrido "rivoluzionario": ecco con quali specifiche e prezzi.

Hi-Tech
Pubblicato il 18 ottobre 2021, alle ore 09:49

Mi piace
3
0
AK Zero1: da Astell&Kern gli auricolari in-ear monitor ibridi

Solitamente apprezzato per i suoi lettori musicali portable ad alta risoluzione, il brand sudcoreano Astell&Kern, non nuovo nel settore degli auricolari cablati premium (basti pensare ai Layla Aion del 2019), proprio in questo settore ha inserito un nuovo prodotto, gli auricolari AK Zero1 che, a differenza del modello AK Solaris X che sfrutta la collaborazione di Campfire Audio, è basato esclusivamente su tecnologie e intuizioni proprietarie.

Caratterizzati da un livello di sensibilità pari a 96dB@1KHz (1mW) SPL, da 16Ω@1KHz di impedenza, e da 25Hz–30KHzdi risposta in frequenza, gli auricolari AK Zero1 di Astell&Kern garantiscono un suono “rivoluzionario” visto che impiegano driver di tre tipi diversi (da qui la loro natura ibrida). Nello specifico, all’interno di uno chassis rivestito esternamente in alluminio (per “mantenere la trasparenza del segnale audio” e assicurare “frequenze cristalline e dinamiche“), si trovano dei driver dinamici, ovviamente per erogare dei bassi, controllati e profondi, ma non solo.

Assieme a quest’ultimo vi sono due driver dinamici planare micro rettangolari, progettati ad hoc per incastonarsi nel form factor “brutalista” di questi auricolari, sfoggiando un elemento aggiuntivo che arricchisca di dettagli le frequenze alte e una membrana sottile in metallo ad elevato contenuto di polimeri per tenere a bada le vibrazioni.

Non manca, a completamento del quartetto di driver previsti negli auricolari Astell&Kern AK Zero1, anche un driver da 5.6 mm ad armatura bilanciata destinato a occuparsi di esaltare le voci, le frequenze medie, al netto di (e forse anche grazie a) una bassissima distorsione. Tutti i driver in questione sono inseriti in camere acustiche che ne riducono le risonanze e che, essendo stampate in 3D e cioè ad hoc, ne saltano le peculiarità sonore. 

Corredati da un set di 5 paia di gommini siliconici, e da uno di 2 paia di gommini in memory foam, gli auricolari Astell&Kern AK Zero1 fanno uso di un cavo (OFC in rame placcato in argento ad alta purezza) con attacco MMCX e jack da 3.5 mm, alternativo all’impiego (previo acquisto opzionale) di un cavo bilanciato PEP11 con jack da 4.4 mm. Per acquistare, al prezzo di 749 euro, gli auricolari Astell&Kern AK Zero1, accompagnati da un’apposita custodia di trasporto, si dovrà aspettare il mese di Novembre, facendo riferimento sia a rivenditori locali autorizzati, che allo store ufficiale del brand.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Indubbiamente, non si può trascurare il design di questi auricolari che, come nel caso dei lettori di questo brand, è davvero spigoloso: mi chiedo quindi quanto saranno effettivamente comodi. Sulla qualità sonora sembrano esservi pochi dubbi visto che ad ogni fascia sonora sembra esser dedicato una diversa tipologia di driver. Il cavo con attacco MMCX offre ulteriori vantaggi all'insieme.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!