Iscriviti

Acebook1: ufficiale il primo Windows notebook di Blackview

Anche per Blackview, in campo da tanti anni, è possibile una prima volta, specie se l’emergente brand cinese, noto per i suoi smartphone, resistenti e autonomi, tenta la sua prima sortita tra i laptop, con l’inedito Acebook1.

Hi-Tech
Pubblicato il 12 luglio 2021, alle ore 13:08

Mi piace
6
0
Acebook1: ufficiale il primo Windows notebook di Blackview

Nata nel 2013 come azienda versata nella realizzazione di smartphone iper autonomi e corazzati, la cinese Blackview si è cimentata in un nuovo campo, come fatto pure da ADATa con il laptop XPG Xenia Xe, sfoderando il suo primo portatile, in veste di Acebook1, acquistabile nel suo store ufficiale presso Aliexpress, al prezzo promozionale (dal 12 al 24 Luglio) di 389,99 dollari, scontati di 110 rispetto al prezzo finale (499,99).

Quest’ultimo ha uno chassis sottile (16.3 mm) e leggero (1.3 kg, meno pesante del 35% della media) grazie all’impiego di una lega di alluminio ad alta resistenza: nonostante le dimensioni in questione, lungo i lati perimetrici, è presente un totale di 8 porte, tra cui una HDMI, un lettore di schede microSD, una Type-C, due USB 3.0, una USB 2.0, l’ingresso per l’alimentazione, ed un combo jack da 3.5 mm per cuffie e microfono.

Spalancato, il notebook Blackview Acebook1 propone, con uno screen-to-body dell’84% frutto di buone cornici laterali ottimizzate, un display LCD IPS da 14 pollici, risoluto in FullHD+ (cioè da 1920 x 1080 pixel), secondo un aspect ratio panoramico a 16:9, ideale per affiancare le finestre in orizzontale. Sul frontalino è presente una webcam VGA da 1 megapixel (con microfono) per le videochiamate: in ciò, il laptop è assistito simmetricamente da una coppia di speaker premium Box (posti in basso) per un surround chiaro e avvolgente.

Dotato di una tastiera con un ampio (6.1 pollici, del 20% più grande della media) touchpad in grado di supportare il tocco simultaneo di 4 dita e le principali gesture (es. zoom in e out), il notebook Blackview Acebook1 custodisce un processore quadcore (da 1.10 da 2.60 in Turbo Boost) ma non multi-thread, della decima generazione Intel: nello specifico, si tratta dell’Intel N4120 della famiglia Gemini Lake, messo in coppia con la scheda grafica integrata Intel UHD Graphics 600.

Ancora in ambito di elaborazioni logiche, offrono il loro contributo la RAM (DDR4), da 4 GB (espandibili a 8) e lo storage SSD, da 128 GB (espandibili di altri 256 GB via apposito slot). Non mancano le connettività senza fili, Bluetooth 4.2 e Wi-Fi ac dual band, all’insegna di un hardware tutto energizzato a dovere dalla batteria, da 6000mAh (45.6Wh), capace di fornire 21 ore di stand-by e, a livello operativo, 13 ore di uso da ufficio e 12 ore intrattenitive (trascorse guardando video). Per il sistema operativo, la scelta è caduta su Windows 10 in S Mode che, ovviamente sbloccabile alla modalità normale, offre la sicurezza delle app del Microsoft Store, oltre a un boot velocizzato dell’80% con un consumo energetico ridotto, invece, del 15%.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Perbacco: niente affatto male (anche nel design, in stile Apple): a mio avviso, però, occorrerà procedere subito all’ampliamento della RAM se si passa alla modalità normale di Windows 10, visto che i normali programmi exe sono più impegnativi. Per il resto, tra qualità realizzativa, e buone credenziali per il sound, anche considerato l’utile ampio touchpad che ovvia bene al mouse fisico, direi che al prezzo promozionale, possa essere un valido supporto per i professionisti in mobilità ed il prossimo ritorno a scuola.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!