Iscriviti

Wanna Marchi e Stefania Nobile si sfogano dopo lo scontro da Barbara D’Urso: "Ci hanno fatto un agguato"

Wanna Marchi e la figlia Stefania Nobile sono state protagoniste di un forte dibattito nel salotto di "Live - Non è la D'Urso". Dalla tv passano a Instagram, dove continuano il loro sfogo.

Gossip
Pubblicato il 22 marzo 2019, alle ore 09:08

Mi piace
6
0
Wanna Marchi e Stefania Nobile si sfogano dopo lo scontro da Barbara D’Urso: "Ci hanno fatto un agguato"

Barbara D’Urso nel suo contenitore serale, “Live – Non è la D’Urso“, ha deciso di invitare due personaggi controversi: Wanna Marchi e Stefania Nobile. Le due donne, mamma e figlia, hanno scontato 9 anni e 6 mesi per bancarotta fraudolenta, truffa aggravata e associazione per delinquere finalizzata alla truffa.

Come in molti hanno visto su Canale 5, sono volate parole pesanti e dichiarazioni sconcertanti, come quella della stessa Marchi che, spronata dalla D’Urso a chiedere scusa, ha esordito con un infelice: “Punite per aver venduto sale a deficienti che ci hanno creduto”. Le due donne hanno cercato di tenere testa agli opinionisti in studio, e ora lo sfogo passa su Instagram, mentre percorrono la strada che le riporta in Albania, il Paese dove hanno scelto di vivere e nel quale lavorano nel settore della ristorazione.

Wanna e Stefania accusano il programma della D’Urso e i followers aumentano

Stefania accusa il programma della D’Urso di averle attirate in un agguato: “Ci hanno hanno fatto un agguato, ma era tutto calcolato“, sostiene la Nobile che rivela anche di non aver potuto andare a Telelombardia per un’intervista che le era stata offerta. La donna racconta di essere stata avvisata del cambio di programma avvenuto a causa del terribile fatto dell’autobus a Milano, ma insinua che non sia questa la reale motivazione visto e considerato che si era offerta di registrare il tutto e di rinunciare alla diretta: “Un segretario di Telelombardia mi ha detto che era cambiato il palinsesto e che avrebbero parlato del caso di cronaca dell’autobus di Milano. Giustissimo. Ho chiesto di poter registrare il mio spazio… ma niente. La verità non si può mai dire!”.

Stefania non risparmia nessuno e così ecco che su Cecchi Paone – diventato per Wanna un “pavone che porta sfortuna” – dichiara: “Avrei voluto schiaffeggiarlo”, mentre la Bonaccorti diventa: “Una fallita!”. Anche la D’Urso non se la svigna, la Nobile precisa che, pur stimandola, non le è mai stata simpatica: “Ha sbagliato il mio nome, mi ha sempre chiamato Stefania Nobili, ma non fa niente. (…) Ho sempre detto che non mi è simpatica. Ha un pelo sullo stomaco così. Ma nessuno può fare quello che fa lei, lo sa fare solo lei e per questo è una numero uno. Sono trasmissioni molto cattive”.

Intanto, proprio su Instagram, in mezzo a tante critiche e dissensi, c’è anche chi non la pensa così: Stefania fa sapere che i suoi followers sono cresciuti in maniera impressionante. Nel giro di poco tempo, si è ritrovata più di 3.000 utenti che hanno deciso di seguire il suo profilo.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Cristina Giuli

Cristina Giuli - Era normale che Wanna Marchi e la figlia Stefania Nobile tornassero sull'argomento. Certe dichiarazioni potevano risparmiarsele e traspare ancora che le sue donne siano molto incattivite per ciò che è successo. Sembra che abbiano la solita voglia di rivalsa che vedo in Corona, anche loro pensano di aver pagato troppo in relazione a ciò che hanno commesso.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!