Iscriviti

U&D, Gianni Sperti e la frecciatina a Roberta dopo lo schiaffo: "Vorrei positività, fratellanza e condivisione"

Gianni Sperti si è schierato contro il gesto di Roberta di Padua che ha mollato un sonoro ceffone a Riccardo Guarnieri durante un litigio al trono over di Uomini e Donne.

Gossip
Pubblicato il 20 marzo 2019, alle ore 17:22

Mi piace
6
0
U&D, Gianni Sperti e la frecciatina a Roberta dopo lo schiaffo: "Vorrei positività, fratellanza e condivisione"

Gianni Sperti sembrava essere dalla parte di Roberta Di Padua, infatti quando la dama ha fatto il suo ingresso in studio a “Uomini e Donne“, dopo la triste vicenda dello schiaffo dato a Riccardo Guarnieri, l’opinionista non ha condannato il gesto della donna, anzi ha concluso in poche parole che “quando ce vò, ce vò“.

In questi giorni su Instagram il vento è cambiato, così come l’opinione di Sperti circa questo comportamento. Nella puntata di lunedì Riccardo aveva sottolineato il fatto che non doveva passare il messaggio che se una donna molla uno schiaffo va bene e se lo fa un uomo, no! E’ comunque un gesto violento da condannare, aveva sentenziato Guarnieri.

Il post di Gianni Sperti che fa luce sul suo pensiero circa lo schiaffo di Roberta a Riccardo

Gianni non sembrava così risoluto di fronte alla questione, sostenendo che l’atteggiamento che aveva avuto Riccardo con Roberta avrebbe potuto essere una giusta attenuante nel giudizio finale. Un suo post su Instagram ribalta però il suo pensiero, e le parole che usa sono invece una chiara condanna per ciò che è successo: “Vorrei cominciare la settimana con il desiderio di trasferirvi positività, fratellanza e condivisione in questo momento in cui imperversa la cattiveria e l’odio”.

Ecco come esordisce nel post Sperti, per poi continuare e concludere con una frecciatina rivolta alla Di Padua che spazza via ogni dubbio su cosa avesse voluto intendere Gianni: “Cerchiamo di dare una mano piuttosto che tirare uno schiaffo. Buon lunedì a tutti”.

Il verdetto è stato raggiunto e la vicenda si può chiudere così, con queste sagge parole. Intanto i due protagonisti della questione, Roberta e Riccardo, non sembrano destinati per stare insieme. L’uomo ha chiuso definitivamente la porta alla Di padua e lei, pur professandosi innamorata, ha rispettato il suo volere, senza dubbio a malincuore.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Cristina Giuli

Cristina Giuli - In effetti non mi era parso molto corretto differenziare il fatto che lo schiaffo fosse partito da una donna e non da un uomo. Siamo d'accordo che il danno che uno schiaffo di un uomo può procurare ad una donna, è maggiore, ma la violenza è da condannare a prescindere da dove parta.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!