Iscriviti

Tommaso Zorzi pubblica un messaggio di una mamma: "Per colpa sua mio figlio è diventato omosessuale"

Tommaso Zorzi, influencer e protagonista della trasmissione Riccanza, ha deciso di pubblicare un messaggio ricevuto da una mamma che lo ha accusato di essere il fautore dell'omosessualità di suo figlio. Ecco cosa scrive la donna.

Gossip
Pubblicato il 15 marzo 2019, alle ore 19:43

Mi piace
6
0
Tommaso Zorzi pubblica un messaggio di una mamma: "Per colpa sua mio figlio è diventato omosessuale"

Tommaso Zorzi è molto attivo sui social e in tanti lo ricorderanno per la sua partecipazione alla trasmissione “Riccanza“. Il ragazzo ha voluto rendere pubblico un messaggio che gli è stato inviato da una mamma e che ha sollevato un polverone di critiche e indignazione.

Lo stesso Zorzi ha commentato tale messaggio con un lapidario “Italia, 2019“. Il post di Tommaso ben presto è diventato virale e in molti hanno voluto condividere queste parole per mettere in evidenza il loro dissenso e il loro stupore.

Ecco le parole della mamma nel messaggio inviato a Tommaso Zorzi

Il messaggio inizia così: “Buongiorno. Sono la mamma di … (un suo accanito “seguace”) che da quando ha iniziato a seguirla è completamente cambiato“, e già queste prime parole non promettono nulla di buono, ma sono niente rispetto a quello che ancora deve essere letto.

Per colpa sua mio figlio è diventato omosessuale in quanto lei sponsorizza apertamente questo stile di vita deviato e contro natura” continua questa mamma, inconsapevole che da lì a poco il suo messaggio si sarebbe diffuso a macchia d’olio su internet.

Poi, per concludere quello che per molti è un delirio incredibile, arriva anche un rimprovero per Zorzi: “Non ha una coscienza? Non si rende conto dei danni che fa ai ragazzini che la seguono? Si faccia un esame di coscienza e si vergogni. Rovinare le famiglie in questo modo”. Tommaso replica a queste accuse con un semplice, ma incisivo: “Italia, 2019“.

In effetti, non serviva che il ragazzo rispondesse per le rime, più di quanto non abbia fatto, perché un’orda di followers si sono riversati sulla sua pagina Instagram e lo hanno difeso a spada tratta: “Benvenuti nel 1932, non ho parole”, “Che vergogna”, “Non ho parole”, questi sono solo alcuni dei tantissimi commenti di sdegno per ciò che è stato scritto dalla signora.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Cristina Giuli

Cristina Giuli - Sembra davvero impensabile che nel 2019 si debbano ancora leggere certe assurdità. La libertà di pensiero deve essere sempre difesa, ma non quando va ad attaccare gli altri accusandoli di cose che sono davvero assurde. Spero che la mamma autrice di questo messaggio, riesca a capire che suo figlio ha deciso di amare gli uomini, invece che le donne, ma di amore sempre si tratta e dovrebbe essere questo l'importante.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!