Iscriviti

Tania Cagnotto definisce la sua gravidanza una cosa a metà tra la pazzia e il divino

La tuffatrice sta per dare il benvenuto alla prima figlia, manca davvero poco e per lei il parto sarà come un salto nel vuoto, ma non come quelli abituata a fare in piscina. Sarà femmina e si chiamerà Isabel o Maya.

Gossip
Pubblicato il 23 gennaio 2018, alle ore 18:09

Mi piace
16
0
Tania Cagnotto definisce la sua gravidanza una cosa a metà tra la pazzia e il divino

Tania Cagnotto 32 anni ed ex tuffatrice olimpica con medaglie da record, si gode ancora gli ultimi giorni con il pancione prima di diventare mamma di una femminuccia che nascerà entro la fine di gennaio. Tania e il marito, il commercialista Stefano Parolin, sono felicissimi e a testimoniarlo sono le tante foto con il pancione che la tuffatrice continua a postare sul suo profilo Instagram.

In alcuni post ci sono anche commenti sulla preoccupazione per il parto: queste le parole di Tania“Vedo il parto come un salto nel vuoto, ma non come quelli che faccio in piscina, perché lì sono abituata e preparata, qui ho la sensazione che ti puoi preparare finché vuoi, ma non sarà mai come te lo immagini”, confessa la campionessa azzurra che pur avendo preso solo 8 chili in nove mesi, ammette che la sua fatica più grande durante questa gravidanza, è stata quella di non poter mangiare speck, salame e tutti gli altri salumi di cui è ghiotta.

Felici per questa gravidanza sono anche i migliaia di tifosi italiani che, nonostante il suo ritiro dalle gare, sperano comunque in un ripensamento soprattutto in vista delle olimpiadi di Tokyo 2020.

Anche Francesca Dallapè, diventata mamma a maggio 2017 e che aveva abbandonato molto prima di Tania, ce la sta mettendo tutta per convincerla a ritornare a gareggiare ma la sua ex compagna di tuffi nutre dei dubbi sul futuro soprattutto perchè ci sarà la bambina da accudire e non è facile abbandonare tutto e tutti e dedicarsi nuovamente solo ed esclusivamente allo sport.

Di sicuro però non ha nessuna intenzione di chiudere definitivamente con i tuffi perchè nella vita ammette che si può sempre cambiare idea e lei che ha un palmares che parla di 2 medaglie olimpiche, 10 iridate e 29 continentali non se lo può permettere certamente.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Mara Ricci

Mara Ricci - Auguri a questa bellissima coppia che finalmente sta per coronare il sogno di avere una bellissima bambina. Lei l'abbiamo sempre vista seria e concentrata durante le sue gare di tuffi e adesso vedremo come si comporterà nel ruolo di mamma, ruolo sicuramente non facile ma che non può essere assolutamente paragonato ad una gara sportiva.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!