Iscriviti

Silvio Berlusconi e la sua patetica battuta sessista: "Prima ne facevo sei per notte, adesso dopo la terza dormo"

Il Cavaliere, che ha trascorso due giorni in Sardegna a sostegno di Daniela Noli, candidata alle elezioni suppletive per un seggio alla Camera dei deputati, si è lasciato andare ad una serie di battute di pessimo gusto.

Gossip
Pubblicato il 21 gennaio 2019, alle ore 18:13

Mi piace
7
0
Silvio Berlusconi e la sua patetica battuta sessista: "Prima ne facevo sei per notte, adesso dopo la terza dormo"

Silvio Berlusconi, nel corso di una tappa del suo tour elettorale in Sardegna, ha consegnato all’umanità un ulteriore perla da aggiungere alle precedenti, un ennesima battuta a sfondo sessuale: “È un peccato avere 82 anni, ma mi sento ancora tonico e forte. Prima ne facevo sei per notte, adesso dopo la terza mi addormento”.

A seguire l’ex premier, che si trovava al bar Mariuccia di Pirri, vicino Cagliari, mentre scherzava con i sostenitori stringendoli la mano, ha sentenziato, oramai in preda ad evidente delirio: “Menomale che non mi hanno stretto l’uccello”. Daniela Noli, la candidata alle elezioni suppletive che Berlusconi era andato a sostenere, è parsa visibilmente sbigottita, imbarazzata, per il triste siparietto.

La battuta di Berlusconi giunge pochi giorni dopo l’annuncio della sua futura discesa in campo: il cavaliere, ricandidabile dopo la decisione del Tribunale del Riesame, ha sostenuto di volersi candidare alle elezioni Europee, per ottenere un seggio a Strasburgo nella prossima legislatura.

Nel 2002 le foto di rito al vertice Ue fecero il giro del mondo: il Cavaliere si esibì con il gesto delle corna per far ridere gli astanti; nel 2003, nell’aula del Parlamento Europeo a Strasburgo, Silvio, rivolgendosi al il deputato tedesco Martin Schulz, della Spd, reo di aver criticato duramente il conflitto di interessi italiano e i perenni attacchi ai magistrati, disse: “So che in Italia stanno girando un film sui lager nazisti. La proporrò per il ruolo di Kapò”. Come dimenticare le famose barzellette de l’ex premier, spesso proposte durante occasioni ufficiali, ed i ripetuti gesti gretti nei confronti di Michelle Obama

Prima di diventare famosi, Paolo Villaggio e Fabrizio De André si esibirono come intrattenitori sulle navi da crociera, insieme a loro, sulla medesima nave, ai piani inferiori, vi era lui, un pianista pieno di capelli che cantava “Come prima, più di prima ti amerò“. Era Silvio Berlusconi. In un’intervista Villaggio ha raccontato che il futuro imprenditore non era un creativo, usava le barzellette per farsi accettare. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Chiara Lanzini

Chiara Lanzini - Probabilmente l'Alzheimer galoppante lo sta facendo tracimare, ulteriormente, in un agghiacciante squallido vaneggiamento. La povera candidata, Daniela Noli, visibilmente incredula davanti a tali inopportune frasi, è parsa incapace di gestire la situazione. Se Silvio Berlusconi otterrà un seggio a Strasburgo dobbiamo esser pronti ad ulteriori grandiose boutade da bar sport.

Lascia un tuo commento
Commenti
Maria Guerricchio
Maria Guerricchio

24 gennaio 2019 - 14:15:06

CSR....ComeStiamoRovinati. E cmq, adesso voglio proprio vedere se c'è ancora qlc che ci va con sta statua di cera ingiallita

0
Rispondi