Iscriviti

Raoul Bova e Rocio Morales in prima linea con la Croce Rossa per l’emergenza sanitaria

Raoul Bova e la compagna Rocio Morales hanno pubblicato alcune immagini che testimoniano il loro impegno di volontariato per la Croce Rossa Italiana.

Gossip
Pubblicato il 29 aprile 2020, alle ore 00:41

Mi piace
Raoul Bova e Rocio Morales in prima linea con la Croce Rossa per l’emergenza sanitaria

Raoul Bova e Rocio Munoz Morales sono tornati alla ribalta della cronaca per l’impegno che i due attori stanno mettendo nel supportare l’attività della Croce Rossa Italiana, scendendo in prima linea tutti i giorni e distribuendo beni di prima necessità ai clochard che si trovano nella città di Roma.

Non è la prima volta che la protagonista di “Un passo dal cielo” e Bova supportano iniziative di volontariato, dimostrando quindi la loro grande sensibilità, umanità ed altruismo. Anche il Paese natio della Morales, la Spagna, è stato molto colpito dal contagio del Coronavirus.

Raoul e Rocio non sono persone che fanno beneficenza solo a parole, ma con i fatti; a dimostrarlo ancora una volta sono delle immagini che sono state condivise sul profilo Instagram della spagnola, dove si vedono i due attori con indosso le uniformi dei volontari della Croce Rossa Italiana, mentre si accingono a raggiungere alcuni senzatetto, sdraiati lungo dei marciapiedi della capitale.

Raoul Bova e Rocio Morales in prima linea per aiutare i clochard

A questa lodevole iniziativa, se ne aggiunge un’altra, poiché Bova ha annunciato di aver messo a disposizione della CRI la sua masseria in Puglia, oltre alla produzione di una serie televisiva che parlerà dell’operato dell’ente benefico. Sono tante le iniziative che molti volti noti dello showbiz hanno portato avanti in questi mesi di emergenza sanitaria, c’è chi ha lanciato delle campagne di raccolte fondi – come Chiara Ferragni e Fedez – ma anche chi come i coniugi Bova che hanno preferito delle azioni di volontariato diretto.

Le immagini pubblicate sui profili social della coppia, così come quelle pubblicate dal settimanale Chi, documentano la lodevole attività di volontariato di Rocio e Raoul, mentre distribuiscono pasti, coperte e biancheria ai clochard romani. A commento delle immagini si legge:  “La nostra Italia nell’anima. Noi sul campo ad aiutarla con tutto il cuore ad uscire da questo momento“.

Rocio ha commentato le immagini pubblicate sul suo profilo citando una frase di Madre Teresa di Calcutta: “Chi nel cammino della vita ha acceso anche soltanto una fiaccola nell’ora buia di qualcuno non è vissuto invano“. Poi la Morales ha ringraziato la CRI per aver dato loro la possibilità di regalare un sorriso a chi ha bisogno.

L’attore italiano ha anche annunciato di voler produrre una fiction incentrata sull’attività della Croce Rossa, in tal senso le sue parole: “Una serie sulla Croce Rossa Italiana la studiavo da tempo, ora con il Coronavirus è diventato un progetto concreto già in avanzata fase di scrittura, pronti a girare appena si potrà, andando anche nei luoghi zona rossa” – quindi ha aggiunto – “Una prima stagione di sei serate racconterà storie e personaggi ispirati alla realtà, impegnati sul fronte italiano del Covid-19, poi andremo avanti negli scenari internazionali di questa grande organizzazione che è sempre in prima linea nel mondo“.

Video interessanti:
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!