Iscriviti

Paolo Bonolis, al compleanno della figlia cantano Baby K e Riccardo Marcuzzo ma i social insorgono: "E’ una cafonata"

Alla festa di compleanno della figlia del celebre conduttore televisivo Paolo Bonolis si sono esibiti cantanti molto amati dagli adolescenti: il popolo dei social insorge.

Gossip
Pubblicato il 27 dicembre 2018, alle ore 17:31

Mi piace
3
0
Paolo Bonolis, al compleanno della figlia cantano Baby K e Riccardo Marcuzzo ma i social insorgono: "E’ una cafonata"

Paolo Bonolis, celebre conduttore televisivo del programma di intrattenimento di Canale 5 “Avanti un altro”, è tornato a far parlare di sé non tanto per i suoi goliardici agguati ai danni dei vip della sua trasmissione “Scherzi a Parte” bensì per un evento a lui particolarmente importante, cioè quello del compleanno della figlia Silvia, che come sempre ha portato dietro di sé una buera mediatica.

La celebre coppia del gossip formata dal conduttore e dalla sua bella moglie Sonia Bruganelli ha voluto festeggiare i 16 anni di Silvia con un regalo davvero eccezionale, cioè la festa organizzata nel mitico loale romano “Piper”, durante la quale si sono esibiti anche due cantanti molto famosi ed amati dagli adolescenti, come Baby K e Riccardo Marcuzzo.

Un mini concerto per festeggiare Silvia

I due super ospiti non erano comunque i soli ad esibirsi al super party di Silvia Bonolis, infatti dopo la canzone “All I want for Christmas is you” interpretata dal cantante del talent show di Maria De Filippi “Amici”, è stata la volta del rapper Vito Shade e di Fred de Palma, che hanno infiammato i cuori degli ospiti presenti.

Inutile dire che alcuni momenti della festa sono stati dettagliatamente documentati da mamma Sonia, che poi puntualmente ha voluto condividere con i suoi follower sui principali social network.Se da un lato sono stati tante le persone che hanno commentato le immagini con parole di auguri per la piccola Silvia, di contro non sono mancate neanche le immancabili critiche degli haters della Bruganelli.

Stando ai commenti che si leggono, per tanti utenti il party dei Bonolis è stata “un’autentica cafonata”, insomma l’ennesima ostentazione del lusso e del benessere economico della famiglia, contestati per la loro scelta “poco sensata“. Di contro sembra che la signora Bonolis non abbia avuto alcuna voglia di replicare a chi sa solo offendere e criticare.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Tiziana Terranova

Tiziana Terranova - Personalmente non condivido le critiche fatte da molti utenti social alla famiglia Bonolis per la scelta di organizzare un mini concerto per i 16 anni della figlia Silvia. E' evidente che con questa scelta hanno voluto soddisfare un desiderio della ragazzina, che evidentemente vede in quegli artisti le sue icone musicali. E basta con il dire che si poteva fare tanta beneficenza, perché si sa che chi la fa veramente non lo dice.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!