Iscriviti

Paola Ferrari svela di volere altri due figli e di aver pensato alla maternità surrogata

Con un’intervista rilasciata al settimanale “Nuovo”, Paola Ferrari ha svelato di aver avuto l’idea di ricorrere alla maternità surrogata, proposta che non ha avuto seguito per via della contrarietà della famiglia.

Gossip
Pubblicato il 22 ottobre 2019, alle ore 21:28

Mi piace
15
0
Paola Ferrari svela di volere altri due figli e di aver pensato alla maternità surrogata

Intervistata dal settimanale Nuovo, Paola Ferrari ha svelato il desiderio di avere quattro figli. La 59enne giornalista sportiva madre di due figli, Virginia e Alessandro di 21 e 20 anni, ha altresì aggiunto di essere stata pronta a coronare questo sogno ricorrendo alla maternità surrogata.

Io credo che sempre più spesso le donne che non riescono ad avere figli ricorreranno alle madri surrogate. Sono andata negli Stati Uniti per informarmi, quando però ho visto che mio marito e i miei figli non erano d’accordo, ho desistito” ha raccontato il volto storico di casa Rai, conduttrice di celebri trasmissioni come 90° Minuto, La Domenica Sportiva e Pole Position.

Dopo Gianna Nannini, Brigitte Nielsen e Carmen Russo, tutti nomi altisonanti associati a casi di gravidanza un po’ in là con gli anni, anche Paola Ferrari non ha nascosto l’intenzione di assecondare il proprio istinto materno, senza però pianificare una gravidanza in prima persona. Ma a quanto pare il solo progetto di maternità surrogata ha sollevato un polverone in famiglia, costringendola a rinunciare ai suoi propositi.

Ma come da lei ribadito, dare l’addio a questo desiderio non esclude che sia possibile seguire altre strade. “Oggi penso all’affido magari di due fratelli: vorrei coronare il mio sogno entro un anno. L’affido è la più grande scelta d’amore che si possa fare perché un genitore affidatario sa fin dall’inizio che i ragazzi non rimarranno con lui”.

Lei che già in passato ha ricordato di aver avuto un’infanzia difficile, più di chiunque altro si rende conto dell’importanza di aiutare i ragazzi meno fortunati. Allo stesso modo la pensa anche il resto della famiglia: il marito Marco De Benedetti e i due figli le hanno già espresso l’intenzione di seguirla nella scelta di stare accanto ad un bambino che ha bisogno di tanto affetto. Non a caso la loro opinione è che sarebbe più opportuno prendersi cura di un bambino che c’è già, piuttosto che farne nascere uno grazie alla maternità surrogata.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Antonio Sorice

Antonio Sorice - Penso che non ci sia nulla di male nelle intenzioni di Paola Ferrari. Sapere di poter essere d’aiuto a qualcuno che allo stesso tempo si può anche amare, diventa un dono che si fa agli altri ma anche a sé stessi. Lei che ne ha la possibilità, non dovrebbe tirarsi indietro, specie se supportata dalla famiglia che non vede l’ora di dare il benvenuto a qualcuno che ha solo bisogno di tanta comprensione e affetto.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!