Iscriviti

Pamela Prati ritorna a parlare di Mark Caltagirone: "Ho pensato di togliermi la vita"

In seguito alle vicende capitate al pallavolista Roberto Cazzaniga, il "Corriere della Sera" intervista Pamela Prati per parlare della sua storia con Mark Caltagirone.

Gossip
Pubblicato il 16 dicembre 2021, alle ore 10:43

Mi piace
2
0
Pamela Prati ritorna a parlare di Mark Caltagirone: "Ho pensato di togliermi la vita"

La storia di Roberto Cazzaniga ha conquistato sia le riviste delle prime pagine in Italia che quelle del Brasile. L’attuale pallavolista della New Mater Volley, ove in passato si è reso protagonista anche in Serie A1 e nella nazionale di pallavolo, è stata vittima di una truffa amorosa durata circa 15 anni.

In questi anni il pallavolista ha speso più di 700 mila euro a una fantomatica modella di nome Maya, ragazza che non esiste e che lui avrebbe creduto sua dolce metà per tutto quel tempo. Dietro a questa truffa c’è invece l’ombra di Valeria Satta in cui, spacciandosi per Alessandra Ambrosio, top model brasiliana ex testimonial del marchio Victoria’s Secret.

Dallo sportivo si è fatta dare dei soldi per poi girarli o regalare degli sfizi a Massimo, un 25enne che vive in Puglia. Con lui si spacciava con il nome di Chloe Madison e si vantava di essere proprietaria di numerosi hotel ubicati sia a Londra che in Italia: “Mi ha comprato abiti, scarpe, regali ai miei nipoti, giocattoli, un iPad, un’infinità di fiori”.

Pamela Prati ritorna a parlare di Mark Caltagirone

Su certi punti di vista la storia del povero Roberto può essere collegata a quella di Pamela Prati insieme al fantomatico Mark Caltagirone. L’ex primadonna del “Bagaglino”, intervistata dal “Corriere della Sera“, afferma che lo sportivo sta ricevendo messaggi di solidarietà da tutto il mondo, mentre lei sarebbe stata immediatamente abbandonata.

Parlando proprio della rottura con l’inesistente imprenditore albanese, Pamela afferma di aver considerato il gesto estremo: “Non l’ho mai detto prima, ma ho anche pensato di togliermi la vita. La fine di una storia è sempre un trauma, ma scoprire che una persona addirittura non esiste è uno choc psicologico. Quando ho realizzato che era tutta una finzione mi sentivo svenire, mi mancava l’aria. Una violenza psicologica terrificante”.

Nella lunga intervista poi si parla di come sia stata truffata, delle violenze psicologiche ricevute dalle due persone (le ex agenti Eliana Michelazzo e Pamela Perricciolo) e di come veniva tenuta sulle spine: Mi prometteva incontri che non ci sono mai stati, facendo chiamate che si interrompevano subito perché lui era da qualche parte del mondo dove la linea era debole. Mi ha poi agganciato nella mia parte più sofferente parlandomi di bambini malati e abbandonati”.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Emanuele Novizio

Emanuele Novizio - Le storie sono più o meno vicine, anche se Pamela Prati non sembra che sia stata truffata economicamente ne Roberto, almeno fino a oggi, sembra aver scritto un libro dopo il dramma sentimentale ricevuto sulla sua pelle. La storia quindi sarà anche vera, ma i contorni attualmente sono totalmente diversi.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!