Iscriviti

Nadia Toffa sorprende e gela tutti: "Avrò il tumore per sempre. C’è tanta invidia sociale!"

Un'intervista vera, diretta e cruda quella che Nadia Toffa ha rilasciato a Radio 24: “Non sono guarita dal cancro, avrò il tumore per sempre!”. Ecco cosa ha dichiarato.

Gossip
Pubblicato il 24 ottobre 2018, alle ore 23:21

Mi piace
5
0
Nadia Toffa sorprende e gela tutti: "Avrò il tumore per sempre. C’è tanta invidia sociale!"

L’abbiamo conosciuta grazie a “Le Iene”, Nadia Toffa è sempre stata in prima linea per cercare di combattere ingiustizie e falsità. La guerriera di Italia Uno, da quasi un anno, ha dovuto iniziare una guerra personale con un nemico titanico, devastante e travolgente: un tumore che sta cercando di sconfiggere con tutte le sue forze.

Ecco quindi che la ritroviamo a fronteggiare questa situazione con ogni mezzo possibile, con coraggio e determinazione che, in molti casi, l’hanno sottoposta anche ad una vera e propria gogna mediatica. Ma lei insiste, testarda e decisa a sconfiggere questo male, anche se non mancano momenti di sconforto e disperazione. La cosa che colpisce di più, è il suo non volersi nascondere e lasciar affiorare tutte le emozioni, rendendole parte della sua storia.

Ultimamente, durante un’intervista a Radio 24, ha aperto completamente il suo cuore e tutto ciò che lì era custodito è arrivato a chiunque abbia ascoltato le sue dichiarazioni, emozionanti e toccanti: “Non sono guarita dal cancro, avrò il tumore per sempre!“, così esordisce Nadia, con la sua sincerità disarmante continua: “Non ho paura della morte. E non vorrei mai sapere quando morirò, perché non saprei che fare. Io voglio vivere la mia vita normale, senza cambiare una virgola. Non devo andare da nessuna parte a cercare la felicità, ce l’ho qui, ora. La felicità è l’hic et nunc. Vivo ora, perché sono viva”.

Nadia Toffa rivela il suo punto di vista sulla vita e constata quanta “invidia sociale” ci sia tra la gente

La vita per lei è “stramba“, capace di stupire e regalare anche i lieti fine: “Ci sono persone che guariscono, persone che imparano dal dolore, dalla morte, a non averne paura.” e tiene a precisare, ancora una volta, di non aver mai sostenuto che il cancro fosse un dono, ma solo di aver provato a trasformarlo in un regalo: “Alle persone che mi criticano rispondo con battute, e quando gli rispondi stanno zitti, si ritirano.Le critiche? Riesco a trasformarle in forza ulteriore. Ma la preoccupazione grande che ho è per i ragazzini di oggi. Ho fatto un servizio su una ragazza bullizzata che si è suicidata in America perché aveva il seno grande. Un ragazzino non è pronto, io sono con le spalle larghe, ho scelto di fare questo mestiere, e sono adulta: uno mi attacca? Gli rispondo a tono”.

Termina la sua intervista con una triste constatazione: “C’è tanta invidia sociale in Italia. mi hanno anche scritto persino ‘tu ti sei curata presto perché hai avuto agevolazioni perché sei famosa’. Ho risposto: ‘A parte che non ho mai detto di essere guarita’, perché chiunque ha il cancro sa che si deve curare a vita e fare controlli a vita, sperando e pregando tutte le volte. Mi chiedono ‘come stai?’. Io rispondo sempre ‘benissimo’, e la gente ci rimane. Un mio amico mi ha scritto: ‘Ah allora sei guarita?’ No, non son guarita, però non posso stare benissimo?”.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Cristina Giuli

Cristina Giuli - Una diagnosi del genere porta la realtà delle cose su un piano totalmente diverso, rispetto a quello con cui si è sempre stati abituati a fare i conti. Per questo motivo non si dovrebbe essere troppo severi nel giudicare le parole o la vita di una persona che sta affrontando un cammino così difficile, anche se ha in mano una grande responsabilità per le sue dichiarazioni, essendo un personaggio pubblico.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!