Iscriviti

Nadia Toffa denuncia l’hater che le aveva augurato la morte

La conduttrice bresciana Nadia Toffa, famosa per essere una delle presentatrici de Le Iene, sta lottando contro il cancro da più di un anno, ed ha querelato l'hater che le aveva augurato di morire.

Gossip
Pubblicato il 18 febbraio 2019, alle ore 17:24

Mi piace
12
0
Nadia Toffa denuncia l’hater che le aveva augurato la morte

La Iena Nadia Toffa, conduttrice del programma televisivo le Iene che va in onda su Italia 1, recentemente ha rilasciato un’intervista a Il Corriere della Sera. Come molti sanno, la Toffa da oltre un anno è ammalata di cancro, e solo recentemente, ha pototo riassaporare un pochino di normalità grazie alla crescita dei suoi capelli che, per ovvie ragioni, aveva perso a causa della chemioterapia.

Naturalmente e a ragione, la conduttrice non aveva di certo nascosto le proprie paure e timori.. Nelle prime dichiarazioni diceva “È strano. Ti guardi e dici: “Oddio ma sono proprio i miei capelli!”. Quella sono davvero io ” e prosegue dicendo che finalmente si sente di appartenere a se stessa anche se dovrà avere dei nuovi controlli e sperare che presto guarirà.

Però, davanti alle sue fragilità la Toffa, da parte di cerse persone, non ha ricevuto sostegno ma è stata presa di mira con insulti, auguri di morte e,  minacce di morte da i classici leoni da tastiera.

Ovviamente la stessa ha cercato di dare una spiegazione a tutta questa violenza verbale e dice “Perché avrei dovuto rinunciare a essere me stessa nei momenti difficili? Solo per un falso pudore? Non ci sto. Perché augurarmi la morte?” e conclude il suo discorso affermando che già stà passando un periodo duro e difficile di suo e già si sente privata di tantissime cose.

Nonostante tutto, ha comunque trovato la forza di denunciare alla Polizia Postale, l’hater che le aveva augurato la morte. Un gesto atto a tutelare non tanto la sua persona, ma chi è più fragile di lei. Ragazzi e ragazze che per un insulto possono soffrire oltre misura. Per finire, i suoi pensieri sono stati rivolti principalmente alla madre, e dice “Ho paura che mia madre resti sola“.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Paola Assandri

Paola Assandri - Con questo gesto la Toffa ha dimostrato ancora una volta di avere una grossa sensibilità. Querelare una persona non è mai una cosa semplice, porta comunque un dolore e tante domande. Porta domande per se stessa e per tutte quelle altre persone che devono subire una violenza fisica ma anche verbale.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!