Iscriviti

Nadia Rinaldi non conferma le accuse della Henger: "Non è corretto metterci alla gogna, come se dovessimo schierarci"

Nadia Rinaldi non intende confermare la versione di Eva Henger, non se la sente di affermare che la ex pornostar ha consegnato la verità. Ha rilasciato delle considerazioni in merito decisamente interessanti.

Gossip
Pubblicato il 15 febbraio 2018, alle ore 16:48

Mi piace
11
0
Nadia Rinaldi non conferma le accuse della Henger: "Non è corretto metterci alla gogna, come se dovessimo schierarci"

Nadia Rinaldi, alla fine, ha deciso di non confermare la versione di Eva Henger sul presunto consumo di marijuana di Francesco Monte in Honduras. L’attrice ha affermato di averlo visto acquistare sostanze stupefacenti ma, adesso, non intende appoggiare tale teorema adducendo che non ritiene Eva una persona che va alla ricerca di popolarità, capace di diffondere notizie false, è certa, comunque, che Francesco non faccia abitualmente uso di certe sostanze. “Non posso contraddire, né confermare. Non dico che Eva sia bugiarda. Se ha detto la verità, posso solo dire che ha sbagliato il momento. Ho visto che Francesco era l’unico a fumare il tabacco, ma non posso dire di averlo visto fare uso di marijuana.”

Nadia non condivide, comunque, la decisione di Eva Henger di denunciare Francesco Monte in diretta, in un programma di intrattenimento, sarebbe stato corretto farlo al rientro e, se è convinta di quello che ha visto, è corretto che vada avanti ed è giusto che lui si sia ritirato per difendersi. L’attrice crede che qualunque sia la verità, la faccenda deve restare tra loro, senza coinvolgere gli altri. “Non è corretto metterci quasi alla gogna, come se dovessimo schierarci”.

La boutade di Nadia sul clistere fatto a Rosa Perrotta è diventata celebre e motivo di sfottò: la stessa sostiene di aver sbagliato a dirlo davanti alle telecamere, ma che, dinnanzi alla nomination, non è riuscita a controllarsi perchè credeva di avere recuperato il rapporto con la compagna di avventura fino al giorno prima: se avesse dato una motivazione leale alla sua nomination, l’avrebbe accettato.

Erano sei giorni che Rosa non riusciva ad evacuare, il medico le aveva prescritto dei lassativi, non avevano sortito l’effetto sperato: le era stato consigliato di fare un clistere perchè dopo 7 giorni sarebbe stato necessario andare al pronto soccorso e fare una manovra estremamente dolorosa. 

Pietro Tartaglione, compagno di Rosa, si era estremamente indispettito per l’affermazione della ex naufraga: la chiamavano Rosa Peretta, invece Perrotta: “Il fidanzato l’ha definita una caduta di stile da parte mia? Sapessi quante ne hanno avute loro. La signorina, che si è definita supervegetariana e che prima era vegana, mi ha raccontato di aver modificato il suo stile alimentare perché stava perdendo tanti amici, ha mangiato una lasagna e mezza in due secondi”

Nadia sostiene che Paola Di Benedetto, Rosa Perrotta e Marco Ferri hanno creato un gruppo esclusivo con Monte per vivere di luce riflessa:  dopo la storia finita con Cecilia Rodriguez al Grande Fratello Vip, Francesco era il preferito dal pubblico, gli altri tre si erano accodati al carrozzone.

Secondo lei l’ex tronista doveva dimostrare che non era solo il cornuto d’Italia, ma forse l’unico che aveva una reale motivazione per partecipare all’Isola dei famosi, quindi, passando dal cornuto d’Italia al vincitore dell’Isola avrebbe fatto un deciso salto di qualità.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Chiara Lanzini

Chiara Lanzini - Il caso canna-gate rimarrà avvolto dal mistero, come sospettavamo dall'inizio, chi ha visto qualcosa tace, ritratta, tutti omertosi. La produzione li ha messi alle strette è evidente che non possono esporsi chiaramente ed affermare cosa pensano di questa faccenda. Durante la diretta dell'Isola, del resto, si è preferito cancellare completamente la tematica, nella delusione di molti spettatori.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!