Iscriviti

Maurizia Paradiso disperata alla Zanzara di Cruciani: “Sono sola, mi hanno abbandonata”

Maurizia Paradiso intervistata alla Zanzara di Cruciani afferma che è disperata e sta pensando di lasciarsi andare: " nessuno mi vuole"

Gossip
Pubblicato il 13 ottobre 2020, alle ore 17:15

Mi piace
0
0
Maurizia Paradiso disperata alla Zanzara di Cruciani: “Sono sola, mi hanno abbandonata”

Maurizia Paradiso, ex conduttrice televisiva e personaggio storicamente molto discusso e famosa anche per la sua volgarità, ieri alla radio trasmissione della Zanzara di Cruciani ha ammesso che è depressa, triste e molto addolorata per la perdita di sua mamma.

Famosa transgender di ormai 65 anni Maurizia Paradiso resta un personaggio tutt’oggi moderno e attuale ma durante l’intervista fatta da Cruciani, conduttore della Zanzara ha ammesso che tutto l’entourage televisivo l’ha abbanondata completamente.

Tra un pianto e l’altro per il dolore della perdita di sua madre ha sottolineato di quanta fatica faccia anche a livello economico a sbarcare il lunario. Infatti Maurizia Paradiso ha detto che percepisce una pensione di invalidità civile di 280 euro al mese.

Parenzo e Cruciani le hanno promesso che la aiuteranno per essere ospitata da Barbara d’Urso o da Chiambretti. Maurizia ha anche affermato che non ha ancora capito perchè Chiambretti l’abbia lasciata a casa senza più chiamarla alla sua trasmissione.

Dopo aver superato la leucemia e diverse cause in tribunale ora Maurizia sta cercando di tornare in tv contro tutto e tutti, ma sostiene sia impossibile. La Paradiso porta infatti l’esempio per Luxuria che è chiamata da tutti in trasmissione pur essendo una transgender mentre lei no. Afferma anche “sono anni che chiedo scusa a Barbara d’Urso” per la canzone contro Barbara che ha girato nelle discoteche gay ma non sono mai riuscita a farmi perdonare per davvero pur essendo stata ospitata in quell’occasione quando ancora avevo la leucemia. Perchè io non ho una seconda possibilità mentre Vladi può fare ciò che vuole?”

Video interessanti:
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!