Iscriviti
Milano

Marco Carta rinviato a giudizio, svelata l’identità della donna 53enne accusata di furto

Svelato il mistero circa l'identità della donna di 53 anni che è stata fermata insieme a Marco Carta a La Rinascente di Milano per il furto di sei magliette.

Gossip
Pubblicato il 4 giugno 2019, alle ore 22:15

Mi piace
5
0
Marco Carta rinviato a giudizio, svelata l’identità della donna 53enne accusata di furto

Marco Carta, il cantante 34enne ex vincitore del Festival di Sanremo così come del talent show di Canale 5 condotto da Maria De Filippi “Amici“, ha catalizzato negli ultimi giorni l’attenzione dell’opinione pubblica a causa della triste vicenda che lo ha visto protagonista, insieme ad una sua amica 53enne, di un furto di sei magliette del valore totale di 1200 euro.

I fatti sono accaduti nella serata del primo giugno presso i grandi magazzini de’ La Rinascente di Milano. Processato per direttissima, Carta ha dimostrato la sua non colpevolezza, ottenendo la non convalida dell’arresto da parte dei giudici del tribunale di Milano, anche se il cantante è stato rinviato a giudizio a settembre, mentre per la sua amica 53enne le cose sono andate diversamente.

Svelata l’identità della donna che era insieme a Marco Carta

Infatti proprio nella borsa della donna, sono state rinvenute le sei magliette rubate e il cacciavite con cui si ipotizza siano state tolte le placche antifurto. Mentre i fan tirano un sospiro di sollievo per le sorti dell’artista, c’è chi si interroga sull’identità della donna che ha accompagnato Marco all’interno dei grandi magazzini milanesi, ritenuta colpevole da parte dei giudici del tribunale di Milano.

Sollecitato dalle domande dei giornalisti, che chiedevano a Carta di fare il nome della persona che lo accompagnava, il cantante si è rifiutato di fornire questa informazione, dicendo di non essere una spia. Nelle ultime ore, però, è stata svelata l’identità della donna, grazie ad alcune immagini della stessa all’interno del tribunale di Milano.

Immagini che sono state viste dai suoi colleghi di lavoro, che hanno svelato il nome della donna, ovvero Fabiana Muscas, precisando che la stessa è un’infermiera che lavora presso l’ospedale Brotzu di Cagliari nella divisione cardiologia; in tal senso le parole dei colleghi: “È lei, l’abbiamo riconosciuta nelle immagini in televisione mentre usciva dal tribunale“.

Da quanto appreso dai colleghi, la donna sembra abbia lavorato fino a giovedì, poi alla fine del turno ha preso un aereo ed ha raggiunto Milano, dove si è vista con Marco Carta, al quale la lega una forte amicizia. La donna 53enne, colpevole del reato di furto, è stata coordinatrice dell’equipe infermieristica e ha partecipato come tutor a numerosi eventi formativi, così come a congressi scientifici; ma ha avuto anche un ruolo attivo nel sindacato della CISL e nelle liste per l’elezione della rappresentanza sindacale aziendale.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Tiziana Terranova

Tiziana Terranova - È raccapricciante quanto accaduto a Carta a Milano nei giorni scorsi, anche perché non capisco per quale motivo, considerata la situazione, non abbia chiesto di poter acquistare la merce rubata, ancora non si sa bene da chi. Mi sembra davvero molto triste il fatto che un cantante del suo calibro si trovi coinvolto in situazioni così squallide.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!