Iscriviti

Luciano Pavarotti, parla la prima moglie Adua Veroni e svela: “Il successo ci ha distrutti, poi è arrivata Nicoletta…”

A undici anni dalla scomparsa di Luciano Pavarotti a parlare e a ricordarlo è la prima moglie. Adua Veroni ha raccontato degli esordi del tenore e di come il tanto successo abbia rovinato il loro matrimonio.

Gossip
Pubblicato il 6 settembre 2018, alle ore 16:49

Mi piace
4
0
Luciano Pavarotti, parla la prima moglie Adua Veroni e svela: “Il successo ci ha distrutti, poi è arrivata Nicoletta…”

Sono trascorsi ben 11 anni dalla morte di Luciano Pavarotti consumato dal terribile tumore al pancreas che non gli ha lasciato scampo. Conosciuto e amato in tutto il mondo, Luciano, all’inizio del suo successo fu molto aiutato dalla prima moglie Adua con cui condivise la sua vita per ben 41 anni e dalla quale ebbe anche tre figlie Lorenza, Cristina e Giuliana.

Adua dopo essersi trasformata in agente e talent scout, è sempre rimasta dietro le quinte vivendo all’ombra di Pavarotti ma conservando per sè le emozioni ed i ricordi passati assieme. “Da una vita normale allo star system: essere moglie e agente di Luciano Pavarotti, non è stato semplice” ha infatti svelato la donna al Resto del Carlino.

La vita di Adua come moglie di Luciano Pavarotti non è stata dunque semplice anche perchè da agente del tenore ha dovuto sempre dedicarsi a tutti gli impegni del marito rispondendo a lettere dei fan e delle quali la donna ha ancora in soffitta bauli strapieni di quelle corrispondenze. Ha dovuto altresì rispondere a telefonate importanti di agenti e teatri di tutto il mondo anche in piena notte a causa dei fusi orari.

“Quante valigie ho fatto e sfatto in tanti anni di tournée e concerti” ha raccontato Adua sottolineando anche quanto la vita frenetica ha influito negativamente sulla loro relazione e sul loro matrimonio. Poi è arrivata Nicoletta Mantovani, che ha completamente trasformato Luciano cambiandolo radicalmente “Era diventato un mito e lo sapeva. Si era circondato di un sacco di gente. Insomma era cambiato irrimediabilmente”.

Solo negli ultimi anni della malattia Luciano ha voluto rivedere Adua: “Mi ha ricercata e io, per quel che ho potuto, gli sono stata vicino”. Pesaro è il luogo dove entrambi hanno trascorso gli anni più belli nella casa sul San Bartolo dove dal 1972 gli amici e le tavole imbandite non mancavano mai.

Adua ha infine concluso informando i tantissimi fan di Luciano che il tenore verrà ricordato durante un convegno “Luciano Pavarotti, le ragioni di un mito”, organizzato dall’amico Stefano Gottin sabato 8 settembre a Palazzo Mantani Antaldi alle 17.15.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Mara Ricci

Mara Ricci - Luciano Pavarotti resterà nel cuore della gente per la sua voce inconfondibile e per la sua dedizione totale alla lirica anche per beneficenza assieme a cantanti di spicco come Bono Vox degli U2 e Zucchero Fornaciari. Certo che l'arrivo di Nicoletta Mantovani nella sua vita sollevò moltissime critiche e polemiche già allora perchè l'ex moglie Adua venne messa da parte per una ragazza più giovane.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!