Iscriviti

Luciana Littizzetto parla della sua esperienza come mamma in affido

Luciana Littizzetto, in collegamento con Mara Venier, ha raccontato la sua esperienza come mamma in affido dei suoi due figli adottivi, ricordando il suo percorso.

Gossip
Pubblicato il 15 giugno 2020, alle ore 13:52

Mi piace
12
0
Luciana Littizzetto parla della sua esperienza come mamma in affido

In una lunga intervista rilasciata a Mara Venier, la nota comica Luciana Littizzetto, 55 anni, ha parlato della sua esperienza come mamma in affido, ripercorrendo tutte le tappe del suo percorso. La Littizzetto è mamma di due fratelli, Vanessa e Jordan, che ha voluto prendere in affido con l’allora compagno Davide Graziano, quando i due bambini avevano rispettivamente 12 e 9 anni.

Oggi i due ragazzi hanno 25 e 22 anni e l’attrice ha completato il percorso di adozione. Entrambi non si sono mai mostrati sotto i riflettori; Jordan vive tra Italia e Spagna mentre Vanessa si è laureata e vive a Torino. La nota comica ha raccontato di come trovarsi a fare la mamma “di botto” sia difficilissimo, perché mentre avendo dei figli naturali ogni donna ha la possibilità di imparare ad essere madre in maniera graduale, attraverso l’adozione o l’affido questo non succede.

Parlando di questa sua esperienza, la Littizzetto ha dichiarato: “Non era previsto ma erano due fratelli, non si potevano dividere. E io sono diventata mamma di colpo: erano due, tutto raddoppiato. E una volta che sei lì, che fai? […] Quando sono arrivati qui erano già abbastanza grandicelli. Avevano ferite belle vive e ancora oggi sono ci sono ferite che non si sono chiuse”.

Inoltre, Luciana Littizzetto ha anche rivelato che prima di intraprendere il suo percorso di affido, ne parlò a lungo con la sua amica Maria De Filippi, anche lei mamma adottiva di Gabriele, e ha raccontato: “Una sera ero a casa di Maria De Filippi, che aveva già iniziato l’esperienza dell’affido con Gabriele. Ne ho parlato a lungo con lei, vedevo che era felice. Io, ai tempi, non ero sposata e non potevo adottare. Così ho pensato all’affido. Avevo questa idea di accompagnare un bambino per un pezzo di strada e poi lasciare che tornasse nella sua famiglia naturale“.

Nel corso della sua intervista, la donna ha anche parlato delle difficoltà che ha dovuto affrontare, ma che non l’hanno mai scoraggiata e portata a rinunciare e ha dichiarato che i due ragazzi, alla fine, hanno deciso di non tornare dalla famiglia naturale e di rimanere con lei. La Littizzetto è anche reduce di una doppia frattura scomposta alla gamba e al braccio, che l’ha costretta a rimanere bloccata in casa per ben 4 mesi. Proprio a proposito del suo lungo infortunio, la Littizzetto ha lodato i due figli, raccontando che nei mesi in cui è stata bloccata i due ragazzi le sono stati molto vicini, accudendola in ogni momento.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Olga Dolce

Olga Dolce - Credo che queste testimonianze siano delle bellissime esperienze da condividere con tutti, sopratutto con chi è contrario all'affidamento e/o all'adozione. Fare la mamma non è mai facile, ancor più quando si tratta di bimbi in affido o in adozione, ma è sempre e comunque un grande atto d'amore che, secondo me, a volte viene sottovalutato.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!