Iscriviti

L’intervista ad Antonella Elia: "Al ‘GF Vip’ non mi sono sentita apprezzata, ma i reality mi divertono"

In una recente intervista rilasciata a "FQMagazine", Antonella Elia ripercorre la sua carriera dagli inizi con i tre tenori fino agli ultimi lavori televisivi.

Gossip
Pubblicato il 4 maggio 2022, alle ore 21:20

Mi piace
2
0
L’intervista ad Antonella Elia: "Al ‘GF Vip’ non mi sono sentita apprezzata, ma i reality mi divertono"

Ascolta questo articolo

Antonella Elia ha rilasciato in questi giorni una lunga intervista al sito “FQMagazine“, la rubrica del “Il Fatto Quotidiano” in cui si parla soprattutto delle notizie di moda, TV, spettacolo e notizie dal mondo. In questa circostanza la showgirl, dopo la sua avventura a “La pupa e il secchione” da opinionista insieme a Soleil Sorgè e Federico Fashion Style, si racconta a 360° sulla propria carriera.

Ammette di essere molto orgogliosa per aver lavorato con i tre tenori della televisione italiana (Raimondo Vianello, Corrado e Mike Bongiorno), affermando di non provare nostalgia per quei tempi ma una certa fierezza nell’aver fatto parte di una TV che ormai non esiste più.

L’intervista di Antonella Elia

Sulla sua attuale carriera dichiara di non essere infastidita per essere chiamata solamente per ruoli più leggeri, sottolineando che vuole portare al pubblico la parte più leggera del suo carattere: La maschera c’è, o forse no. Alcune cose emergono, le parti di me che urlano dolore, solitudine e le cicatrici della vita no: non m’interessa appesantire, ho un ruolo preciso ai fini dello spettacolo, da me ci si aspetta svago e leggerezza”.

Parlando invece della sua avventura al “Grande Fratello Vip“, non nasconde di esserci rimasta male quando ha ricevuto un rimprovero Signorini: “È stato un momento doloroso, non mi sono sentita difesa e ne ho sofferto molto. Io mi faccio in quattro per essere all’altezza e in quel momento non ho accettato le sue parole. Resta il fatto che gli voglio molto bene. La mia non riconferma? Sono stati gentili, mi hanno detto: ‘Preferiamo cambiare’. Ma per me è stato un fallimento, non mi sono sentita apprezzata.

Dopo anni nell’aver lavorato con mostri sacri e in trasmissione ricordate da tutti, come “La Corrida – Dilettanti allo sbaraglio”, “Pressing” e “La ruota della fortuna”, la Elia non considera un passo indietro partecipare ai reality: “Li faccio e mi diverto pure: mostro la felicità, l’ironia ma anche la rabbia, l’angoscia, la solitudine. Mostro me stessa”.

Infine nella sua intervista si parla di Barbara D’Urso, con cui ha lavorato svariate volte nel corso degli anni, rivelando che apprezza molto come lavora sul piccolo schermo perché la Barbarella riesce sempre a mettere sempre al centro dell’attenzione l’umanità delle persone

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Emanuele Novizio

Emanuele Novizio - Una bella intervista quella rilasciata da Antonella Elia che, nonostante oggi viene ricordata solamente per il trash che regala in televisione, va detto che negli anni ha lavorato con dei mostri sacri della televisione italiana con cui non è mai facile collaborare. Purtroppo però il presente non dà giustizia al suo passato.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!