Iscriviti

Lino Guanciale: "Non potrei sentirmi completo senza una famiglia mia"

L'attore, in una recente intervista al settimanale "Visto", ha espresso il suo desiderio di farsi una famiglia, rivelando che questo periodo gli ha permesso di riflettere.

Gossip
Pubblicato il 21 aprile 2020, alle ore 10:49

Mi piace
5
0
Lino Guanciale: "Non potrei sentirmi completo senza una famiglia mia"

Lino Guanciale è uno degli attori più amati dai milioni di telespettatori italiani, grazie ai tanti ruoli interpretati in fiction di grande seguito. L’attore è stato protagonista di un’intervista al settimanale Visto e ha avuto modo di porre l’accento anche sulla sua vita privata.

In particolar modo ha fatto notare la sua voglia di farsi una famiglia e ha sottolineato l’intenzione di rallentare il lavoro. E’ la prima volta che l’attore parla in maniera più approfondita della sua vita privata, sebbene mantenga un certo riserbo come da consuetudine. L’interprete ha continuato dicendo che non si sentirebbe felice nel caso in cui non costruisse una propria famiglia.

I progetti dell’attore

Queste sono le dichiarazioni al riguardo dell’attore, il quale si è espresso in questi termini: “Ho sempre saputo che per me tra le cose essenziali della vita c’è la famiglia e che un giorno ne avrei voluta una mia”. Nel corso della chiacchierata con il settimanale “Visto”, Guanciale si è anche concentrato sull’importanza data al lavoro di attore in questi anni.

L’attore, però, ha affermato: “Prima c’era il lavoro, l’entusiasmo delle nuove esperienze, il mio carattere forte da limare con pazienza”. Allo stesso tempo ha ribadito il proprio sogno: “Oggi so che non potrei sentirmi mai completo senza una famiglia mia”. Inoltre ha spiegato che si impegnerà a dare un ritmo differente ai propri impegni di lavoro.

Lino Guanciale si è espresso in questi termini non lasciando alcun dubbio: “In un prossimo futuro la mia vita prenderà un ritmo più normale rispetto agli ultimi anni in cui ho girato per mesi e mesi di seguito”. L’interprete avezzanese ha anche parlato del rapporto con i personaggi di Cagliostro e Conforti: “Avevano ancora motivo di esistere, margine d’azione, quindi ho accettato di vestirne di nuovo i panni”.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Gaetano Perrotta

Gaetano Perrotta - Sicuramente ha ragione Lino Guanciale quando dice che questo periodo così difficile ci ha dato anche la possibilità di fare delle riflessioni che magari prima non siamo riusciti a fare per i numerosi impegni. Inoltre, 40 anni può essere un'età piuttosto adeguata per costruire una famiglia: forse è davvero il momento giusto.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!