Iscriviti

Lino Banfi dona 270 chili di orecchiette e sugo ai poveri del Papa

La pasta donata da Banfi, arrivata appositamente da Barletta, potrà sfamare 2500 persone. A ritirarla con i vasetti di sugo alla “puttanesca” è stato l’elemosiniere apostolico, il cardinale Krajewski.

Gossip
Pubblicato il 9 maggio 2020, alle ore 10:19

Mi piace
10
0
Lino Banfi dona 270 chili di orecchiette e sugo ai poveri del Papa

Arrivati da Barletta, appositamente per la mensa dei poveri del Papa, i 270 chili di orecchiette sono un dono dell’attore Lino Banfi. La tipica pasta pugliese è stata consegnata al cardinale Konrad Krajewski, Elemosiniere del Papa, il 7 maggio.

All‘Orecchietteria Banfi, nel quartiere Prati di Roma, l’Elemosiniere del Papa, ha trovato pronti da portare via anche 500 vasetti di sugo di pomodoro. Non è stato difficile per il Cardinale ridistribuire la prelibata “merce”, considerati gli 8000 poveri che bussano alle porte delle mense per un piatto caldo.

Banfi racconta che ha cercato una strada per far arrivare il sugo alla puttanesca, acquistato prima dell’emergenza sanitaria, solo dopo aver condiviso con la famiglia l’intenzione di far del bene a qualcuno, donandolo alla mensa del Papa. Un amico prete, don Sergio Mercanzin, è stato il tramite tra Banfi e il cardinale Krajewski di cui l’attore afferma: “Una persona straordinaria che ho avuto la fortuna di conoscere oggi“.

Non c’erano tante orecchiette in dispensa per soddisfare quel sugo così Banfi ha raccontato: “mi sono rivolto così al fornitore della mia orecchietteria, che sta a Barletta“, ordinate il 6 maggio e il 7 maggio 270 chili di orecchiette erano pronte per la consegna al cardinale. Banfi ha fatto un po’ di conti, con quelle orecchiette al sugo “regaleremo un piatto caldo e un sorriso a 2500 persone”. Non era intenzione della famiglia Banfi rendere pubblica la notizia, anche perché è stata possibile grazie all’azienda di Barletta.

Padre Corrado, così chiamano il cardinale Krajewski gli 8000 senzatetto che ricorrono alla carità del Vaticano, ha affermato: “Ci vorrebbe un tir al giorno per sfamarli tutti ma la solidarietà dei romani è davvero incredibile. Il cuore dei romani è eccezionale“. Dal canto suo Banfi ha chiaro di aver coperto solo una piccola parte del bisogno, “ma nel mio piccolo faccio qualcosa“, ha affermato l’attore.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Marilena Carraro

Marilena Carraro - Se tutti, nel nostro piccolo, in tutti campi - dalla carità all'attenzione all'ambiente, dal rispetto degli altri all'amore per la giustizia - nel nostro piccolo, facessimo qualcosa, il mondo sarebbe sicuramente migliore. Ce lo siamo detti e ridetti fin da quando eravamo piccoli. Fortunatamente c'è chi, nel suo piccolo, fa davvero qualcosa, forse è per questo che il mondo va avanti.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!