Iscriviti

Linda Evangelista confessa: "Sono sfigurata per una procedura cosmetica"

La Supermodel Linda Evangelista svela di non lavorare più perché un effetto collaterale raro di una procedura cosmetica alla quale si è sottoposta l'ha lasciata "permanentemente sfigurata" e "irriconoscibile". La star 56enne ha deciso di fare causa.

Gossip
Pubblicato il 24 settembre 2021, alle ore 09:23

Mi piace
2
0
Linda Evangelista confessa: "Sono sfigurata per una procedura cosmetica"

Linda Evangelista è stata una delle più famose top model della storia, trovandosi a calcare le passerelle per le sfilate dei più grandi nomi della moda e diventando una icona degli anni ’90, entrando a far parte nel famoso gruppo di supermodelle che includeva oltre a lei Naomi Campbell, Christy Turlington, Cindy Crawford, Claudia Schiffer e Kate Moss.  Da diversi anni però la ex supermodel, a differenza di molte sue colleghe come Naomi o Cindy , ha abbandonato le scene, evitando di prestare il proprio volto per nuove campagne promozionali.

Adesso la ex modella ha svelato il terribile motivo dietro il suo addio alla carriera: la star è stata brutalmente e permanentemente sfigurata” a causa di un raro effetto collaterale di una procedura cosmetica alla quale si è sottoposta cinque anni fa. A svelarlo è la stessa Evangelista, che si è sfogata in un post su Instagram.

Oggi ho fatto un grande passo avanti nel rimediare ad un torto che ho subito e che ho tenuto per me per oltre 5 anni. Ai miei followers che si sono chiesti come mai non lavoro mentre le carriere delle mie colleghe sono fiorenti, il motivo è che sono stata brutalmente sfigurata dalla procedura CoolSculpting di Zeltiq“, scrive nel post la 56enne.

Linda spiega che aveva deciso di sottoporsi ad una procedura di CoolSculpting per “rimpicciolire” le cellule adipose, ma la procedura ha avuto l’effetto opposto. La modella ha sviluppato un raro effetto collaterale detto iperplasia adiposa paradossa (PAH), condizione in cui l’area trattata diventa più grande piuttosto che più piccola come voluto. Si tratta di una patologia che colpisce lo 0,0051% delle procedure di CoolSculpting che sono svolte nel mondo.

Anche dopo altri due interventi correttivi dolorosi e senza successo, sono rimasta come descritto dai media “irriconoscibile”“, scrive Linda, aggiungendo che la PAH “non solo ha distrutto la mia carriera, ma mi ha mandata in un circolo di dura depressione, profonda tristezza e infinito disprezzo verso me stessa. Nel processo, sono diventata una reclusa“.

La ex supermodel spiega di aver deciso di fare causa perché non era stata appropriatamente informata prima della procedura dei possibili rischi, ed ha deciso di parlare pubblicamente di quanto successo “per liberarmi della vergogna. Sono stanca di vivere così, vorrei uscire di casa a testa alta anche se non ho più lo stesso aspetto“.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Anna Santini

Anna Santini - Era una delle donne più belle al mondo, e sinceramente la trovo ancora oggi bellissima nonostante il suo volto abbia ormai una forma completamente diversa. Purtroppo la carriera di modella è basata al 100% solo sull'aspetto fisico, cosa che porta le modelle a cercare qualsiasi procedura possibile per mantenersi giovani e papabili. Linda è stata veramente sfortunata, le percentuali di effetti collaterali come il suo sono minime.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!