Iscriviti

Lady Diana e il suo burrascoso rapporto con la madre: “Ho allevato una poco di buono”

L’ex maggiordomo di Lady D svela nuovi dettagli legati alla vita della Principessa Triste. Questa volta a emergere è il tormentato rapporto con la madre Frances, che non di rado rimproverava aspramente la figlia per un motivo: ecco quale.

Gossip
Pubblicato il 16 gennaio 2019, alle ore 10:46

Mi piace
12
0
Lady Diana e il suo burrascoso rapporto con la madre: “Ho allevato una poco di buono”

Nonostante siano trascorsi più di 20 anni dalla morte di Lady Diana, il ricordo della Principessa Triste è più vivo che mai. Il suo animo nobile e la sua indole anticonformista hanno saputo far breccia tra i sudditi di sua maestà, che ancora oggi continuano a ricordarla con affetto.  

Non sorprende quindi che anche nel 2019 siano in molti a volerne sapere di più su di lei. A destare grande curiosità non sono solo i dettagli della sua vita coniugale con il principe Carlo, ma anche le relazioni con qualsiasi altra persona della famiglia reale. I figli William e Harry, la regina, il principe Filippo e Camilla sono sicuramente i personaggi più in vista, ma fino ad oggi poco si è parlato del suo rapporto con la madre Frances Shand Kydd. 

Stando alle ultime indiscrezioni rivelate da Paul Burell, l’ex maggiordomo di Lady Diana, la madre di Lady Diana non di rado disapprovava la condotta e le scelte della figlia. A non andarle proprio giù erano le compagnie maschili. “Diana mi fece sentire una telefonata con sua madre. La rimproverava per essersi fatta vedere in giro con uomini musulmani. Le diceva: ‘Non sei che una poco di buono, ho allevato una poco di buono’”. 

In queste telefonate, la donna rimproverava l’ex moglie del principe Carlo per il suo flirt con Hasnat Ahmad Khan, cardiochirurgo pakistano con cui si vociferò avesse avuto una breve ma passionale storia d’amore. Stesso dicasi per Dodi Al-Fayed, che il 31 agosto 1997 trovò la morte con Diana nello schianto all’interno del tunnel che passa sotto il Ponte dell’Alma a Parigi.

Alla luce di queste premesse, si può quindi comprendere quanto Lady Diana dovesse sentirsi sola. Da qui si spiega anche la sua fragilità, ma anche quella sua proverbiale volontà di rompere i rigidi schemi che sempre più soffocavano la sua vita. Ma inaspettatamente trovò un’alleata in Raine Spencer, la seconda moglie di suo padre Edward John, il conte di Spencer. Fu lei a darle una spalla su cui piangere dopo il divorzio dal principe Carlo. In altre parole fece quello che Diana si aspettava dovesse fare la madre.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Antonio Sorice

Antonio Sorice - Lady Diana è sempre stata considerata una grande incompresa. Nessuna delle persone che le era a fianco è mai stata in grado di capirla, nemmeno sua madre. Da qui, senza nessun punto di riferimento, è chiaro che si sentisse perduta. Ecco la ragione della sua fragilità e del suo attaccamento ai due figli, l’unica ancora di salvezza che le donava la gioia di vivere.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!