Iscriviti

La figlia di Tom Cruise sul suo rapporto con Scientology: “È ciò di cui avevo bisogno”

La 26enne Isabella Cruise, figlia di Tom Cruise e Nicole Kidman, ha sostenuto che senza il ruolo cruciale di Scientology sarebbe affondata nei suoi problemi. Sul punto ha anche voluto ringraziare il padre che l’ha introdotta al culto.

Gossip
Pubblicato il 4 aprile 2019, alle ore 15:58

Mi piace
11
0
La figlia di Tom Cruise sul suo rapporto con Scientology: “È ciò di cui avevo bisogno”

Isabella Cruise, la prima figlia adottiva dell’ex coppia d’oro di Hollywood formata da Tom Cruise e Nicole Kidman, ha voluto esternare quella che è la sua considerazione verso Scientology, l’organizzazione religiosa alla quale appartengono sia lei che il padre Tom. 

Per farlo ha inviato una lettera alla “filiale” della chiesa-setta di Londra, in cui ha voluto rimarcare che essere entrata nella comunità di Scientology, è stata per lei una vera benedizione. “È ciò di cui avevo bisogno” sono state le sue parole. Per rafforzare questa considerazione, ha aggiunto che senza di loro non avrebbe trovato la determinazione per andare avanti. “Sarei annegata nei miei problemi se loro non fossero stati lì”. 

Nella missiva ha anche ringraziato apertamente il padre che l’ha introdotta al culto, così come la zia Cass Mapother, sorella dell’attore di Top Gun. Pur riconoscendo che entrare a far parte di questa comunità sia stata dura, Isabella ritiene che alla fine ne sia comunque valsa la pena. Anche perché lei stessa ricopre oggi il ruolo di auditor, ovvero si occupa di selezionare nuovi adepti, e come un vero e proprio ministro della chiesa di Scientology, ha maturato la giusta esperienza per essere considerata una consulente spirituale

Nella lettera non c’è però alcun riferimento a Nicole Kidman. Dopo il divorzio da Tom Cruise, l’attrice australiana è stata progressivamente allontanata sia da Isabella che dal fratello Connor. Proprio in quel periodo, Tom Cruise ha fatto di tutto per condurli sulla strada di Scientology. La scelta li ha di fatto divisi dalla madre, che non aveva modo di vederli in quanto non facente parte alla setta.  

La chiesa fondata da L. Ron Hubbard, vieta agli adepti qualsiasi contatto con chi non crede al loro culto. Nicole Kidman in varie occasioni ha tentato di riallacciare un rapporto, evitando di rilasciare delle dichiarazioni in cui si facesse riferimento alla chiesa-setta. “Ho scelto di non parlare pubblicamente di Scientology. Ho due bambini che ne sono membri e rispetto del tutto le loro convinzioni” aveva affermato la protagonista di Giorni di Tuono.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Antonio Sorice

Antonio Sorice - Faccio fatica ad accettare che un credo religioso, qualunque esso sia, possa allontanare e dividere i figli dai propri genitori. Non è un caso che l’operato di questa chiesa-setta sia ritenuto controverso e manipolatorio. Chi decide di farne parte deve quindi essere al corrente che la propria vita e i propri principi saranno stravolti in maniera radicale.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!