Iscriviti

Julian Sands disperso: l’attore di "Camera con Vista" scomparso durante un’escursione

Julian Sands, protagonista di "Camera con Vista", è disperso da venerdì 13 gennaio, quando non è tornato a casa da un'escursione sul monte Baldy in California. In queste settimane, la pericolosa montagna è stata teatro di 14 operazioni di recupero e 2 decessi.

Gossip
Pubblicato il 20 gennaio 2023, alle ore 11:42

Mi piace
2
0
Julian Sands disperso: l’attore di "Camera con Vista" scomparso durante un’escursione

Ascolta questo articolo

L’attore Julian Sands è stato dichiarato disperso, dopo che se ne sono perse le tracce mentre faceva una escursione sul pericoloso Monte Baldy, nel sud della California. Ad annunciarlo le autorità del paese, che hanno confermato che le ricerche sono attualmente in corso per l’attore 65enne.

I primi a denunciare la scomparsa del protagonista di “Camera con Vista” sono stati i suoi parenti venerdì scorso, quando non lo hanno visto rientrare a casa. “Intorno alle 19:30 di venerdì 13 gennaio, un escursionista è stato dichiarato disperso“, conferma lo sceriffo della Contea di San Bernardino Nathan Campos, svelando alla stampa l’identità del disperso, le cui ricerche erano già in corso da diversi giorni.

Una squadra di ricerca è stata inviata, ma a causa delle condizioni meteo, è stato necessario ritirarla domenica. Gli elicotteri ed i droni rimarranno fuori, dove continueranno a cercare, tempo permettendo“, conferma lo sceriffo. Il 18 gennaio è stata individuata l’auto dell’attore. Anche i tre figli adulti dell’attore, il primogenito nato dalle prime nozze e le due figlie nate dal secondo matrimonio, si sono uniti alle ricerche del padre.

L’attore britannico ha partecipato a moltissimi film a partire dagli anni ’80, come “Camera con Vista“, “Ocean’s Thirteen“, “Urla del Silenzio”, “Via da Las Vegas“, “Millennium – Uomini che odiano le donne” e “Vatel”. Sul piccolo schermo, ha interpretato Jor-El nella serie “Smallville“, Vladimir Bierko in “24” e Pierò de’ Medici ne “I Medici“.

Nelle ultime settimane sono state 14 le operazioni di soccorso portate avanti nella zona, molto popolare tra sciatori ed escursionisti. “Queste missioni di salvataggio sono state per persone disperse o ferite“, conferma la polizia. “Sfortunatamente, durante queste ultime 4 settimane due escursionisti non sono sopravvissuti, dopo essere caldi ed essere rimasti feriti“. Le autorità hanno segnalato che le condizioni meteo nella montagna sono “avverse ed estremamente pericolose“, a causa dei forti venti e violente tempeste che hanno colpito lo stato.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Anna Santini

Anna Santini - Che cosa assolutamente spaventosa, non posso immaginare come si possa sentire la sua famiglia, in attesa di notizie. Spero che sia riuscito a trovar rifugio da qualche parte, anche se più passano i giorni, è più diminuiscono le speranza di trovarlo in vita. Se la storia dovesse finire tragicamente, spero almeno che non sarà uno dei figli a fare il ritrovamento.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!