Iscriviti

Il successo di Billy Berlusconi: chi è il nipote di Silvio che ha ideato una "fabbrica" di avatar

La grande famiglia Berlusconi si conferma piena di talenti e in questi giorni si parla molto di Billy, il figlio del fratello dell'ex premier che si dedica alla realtà artificiale

Gossip
Pubblicato il 27 aprile 2022, alle ore 18:41

Mi piace
1
0
Il successo di Billy Berlusconi: chi è il nipote di Silvio che ha ideato una "fabbrica" di avatar

Ascolta questo articolo

Billy Berlusconi non ama stare al centro del gossip e delle cronache mondane, e anche nel suo caso, come per la maggior parte dei membri della sua famiglia, si sa ben poco del suo privato, mentre molto più rumore fanno i suoi successi in campo imprenditoriale. Quarant’anni appena compiuto, Billy è il figlio di Paolo Berlusconi e in questo periodo sta facendo parlare molto di sè per aver fondato la start up “Igoodi”, ovvero la prima “fabbrica” di avatar italiana.

Dopo aver studiato Economia alla Bocconi ed aver vissuto a lungo all’estero, dove ha lavorato in vari settori dell’imprenditoria mentre perfezionava gli studi economici, Billy è tornato in Italia e si è trasferito a vivere a Genova assieme alla moglie Matilde Bruzzone e ai loro due figli. E proprio qui, assieme a due amici che poi sono diventati suoi soci, ha fondato un’impresa futuristica dal nome appunto di “Igoodi”.

Billy Berlusconi presenta il portale di realtà aumentata che permette di realizzare avatar su misura

“The real avatar is you” ovvero “Il vero avatar sei tu” è lo slogan pubblicitario di questo progetto che consente agli utenti di realizzare degli avatar a propria immagine e somiglianza, che interagiscono sulla piattaforma di realtà aumentata a essi collegata e che per adesso giocano soltanto, ma in un futuro non troppo lontano potranno svolgere i compiti che oggi sono propri solo dell’essere umano, ovvero potranno dedicarsi ad attività inerenti alla medicina, alla salute, ma anche a bellezza, sport e non da ultimo allo shopping.

“Stiamo andando sempre di più nella direzione del 3D, ambienti virtuali, metaversi, dove si pensa si sposteranno tutte quelle cose che già facciamo online, comunicare, informarsi, acquistare, lavorare, giocare” ha dichiarato Billy Berlusconi in un’intervista rilasciata al settimanale “Chi” diretto da Alfonso Signorini. “Entrare in quella dimensione con la copia esatta di noi e i nostri dati fa sì che alcuni processi possano essere semplificati. le potenzialità e gli ambiti di utilizzo sono tantissimi”.

Gli esempi portati dall’imprenditore lombarlo sono tantissimi. Per esempio gli avatar potranno diventare degli allenatori in grado di guidare l’essere umano in esercizi personalizzati e volti a migliorare le criticità di ciascun fisico; oppure su di loro si potrà intervenire dal punto di vista medico, per esempio per realizzare una mappatura accurata dei nei o un’analisi posturale nei bambini.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Rossella Martielli

Rossella Martielli - Indubbiamente l'impresa di Billy Berlusconi guarda al futuro, che è più vicino di quello che immaginiamo. Tuttavia secondo me è ancora da vedere se il progresso andrà davvero nella direzione del metaverso e della realtà aumentata, o se invece ci sarà un stop e un'inversione di tendenza, complice la crescente insofferenza di sempre più persone nei confronti del virtuale.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!