Iscriviti

I matrimoni nel mondo ai tempi del Coronavirus

L'obbligo di non uscire e di non creare assembramenti tra persone per contenere la pandemia di Covid ha dato uno stop ad ogni genere di eventi, compresi i matrimoni delle persone e delle celebrità, salvo qualche rara e responsabile eccezione.

Gossip
Pubblicato il 10 aprile 2020, alle ore 11:38

Mi piace
12
0
I matrimoni nel mondo ai tempi del Coronavirus

Il lock down imposto nel mondo a causa dell’emergenza sanitaria, ha costretto molti futuri sposi a rimandare la data delle nozze. Scelta obbligata per la gente comune ma anche per moltissime celebrità.

A Kate Perry e Orlando Bloom, che già da giorni avevano annunciato il rinvio del loro matrimonio, fanno seguito anche JLo e Alex Rodriguez, Emma Stone e Dave McCary nonchè i più nostrani Giorgia Palmas e Filippo Magnini – il cui matrimonio era in programma per marzo – e Simona Ventura e Giovanni Terzi.

Emma Stone racconta che per loro mancavano davvero pochi giorni anche se la location precisa era ancora segreta per tutti, ospiti compresi, che avrebbero scoperto il punto esatto di Los Angeles dove li avrebbero aspettati gli sposi solo last minute. Il segreto, ora, si estende anche sulla nuova data.

Tutti però si dicono pronti a convolare a nozze ad emergenza finita con la speranza che nessuno di loro, nel frattempo, cambi idea. In particolare,  JLo, dopo ben tre divorzi, aveva deciso di non volersi sposare mai più prima di incontrare Alex che speriamo continui a rigare dritto fino ad allora e per sempre visto che, pare, per il suo quarto matrimonio JLo abbia deciso una cerimonia religiosa.

In mezzo a tutti questi stop, il sindaco di Parma ha fatto però uno strappo alla regola decidendo di celebrare le nozze di Raul e Monica, due medici. Raoul che lavora a Parma ha scritto al sindaco Pizzarotti di poter sposare la sua Monica che lavora nell’ospedale di Reggio Emilia per tutelare i loro due piccoli dato il particolare momento storico.

Una scelta di responsabilità da parte della coppia ed anche del primo cittadino. Giorni sofferti che hanno messo a dura prova tutti ma con un messaggio di speranza da parte di questa coppia “il tricolore tornerà ad essere verde come il nostro appennino, bianco come i marmi delle cattedrali e rosso come il Lambrusco”.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Maria Guerricchio

Maria Guerricchio - Non c'è molta possibilità di scelta in questo periodo nero, ma se per i vip rimandare non è un problema poi così drammatico, immagino che per le coppie meno facoltose possa esserlo stato. Senza pensare a tutto il circuito organizzativo che farà fatica a riprendersi. Bello il pensiero di questa coppia di medici, che non ha pensato alla festa ma solo all'importanza di essere riconosciuti ufficialmente come famiglia e ottima la capacità del sindaco di superare la mera burocrazia con oculatezza ed intelligenza.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!