Iscriviti

GF Vip, Katia Ricciarelli senza vestiti: anche lo sponsor l’ha abbandonata?

Dopo le pessime battute riguardanti la nazionalità di Lulù Selassié e il costante retrogusto sessista e omofobo delle sue esternazioni, la soprano sarebbe finita anche nel mirino degli sponsor

Gossip
Pubblicato il 9 gennaio 2022, alle ore 11:59

Mi piace
4
0
GF Vip, Katia Ricciarelli senza vestiti: anche lo sponsor l’ha abbandonata?

Si è parlato a lungo di come gli sponsor del Grande Fratello Vip 6 – in primis Mikado – si siano dissociati dal comportamento obiettivamente deplorevole di Katia Ricciarelli, e di come alcuni di loro abbiano ritirato le sponsorizzazioni, cosicché i loro stand sono stati svuotati dagli inquilini della Casa e poi portati via dalla produzione. Qualcuno sostiene che semplicemente sarebbero scaduti i contratti, essendo stata prolungata la durata del reality show di Canale 5, altri invece insistono sul ritiro.

Del resto, se avessero voluto, gli sponsor avrebbero potuto stipulare un nuovo controtta. A confermare l’ipotesi del ritiro sono state anche le parole pronunciate qualche ora fa da Katia Ricciarelli. Parlando con le amiche Carmen Russo e Manila Nazzaro Katia, la soprano ha detto: “Non c’è più neanche quello sponsor lì, troveranno una soluzione”.

Katia Ricciarelli perde il suo sponsor di vestiti: il brand si è dissociato da lei?

Ha poi proseguito: “Ho anche detto eventualmente di andare…”. Le parole successive non si sono sentite e la censura poco dopo ha oscurato anche le immagini, cambiando telecamera e spostandosi in giardino, ma il senso del discorso di Katia è stato subito chiaro ai telespettatori che in quel momento seguivano la diretta del GF Vip 6 su Mediaset Extra.

Katia si lamentava infatti di non avere più vestiti perché lo sponsor si era ritirato, così Manila le ha proposto il nome del brand che li fornisce a lei. Se davvero il ritiro dello sponsor fosse dovuto ai comportamenti e alle parole dell’ex moglie di Pippo Baudo, si tratterebbe di uno smacco non da poco. Una condanna ben più seria e significativa di quella comminata alla soprano da Alfonso Signorini, che si è limitato a un rimprovero appena più duro del solito.

E soprattutto un rimprovero generico, come se le parolacce e le provocazioni degli altri inquilini potessero esser messe sullo stesso piano delle frasi razziste di Katia.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Rossella Martielli

Rossella Martielli - Francamente capirei se lo sponsor che vestiva Katia Ricciarelli non volesse più essere associato all'immagine della soprano. Non dissociarsi simbolicamente da lei dopo quello che ha detto, in un certo senso equivale ad avallarlo, e di certo nessun brand vorrebbe mai correre questo rischio e rovinare forse in maniera irreparabile la propria immagine agli occhi del pubblico.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!