Iscriviti

Festival di Venezia, coppia di ospiti fa un gesto per Willy: "Devono vergognarsi"

A molti non è piaciuto affatto il gesto di Pietro Tartaglione e Rosa Perrotta, ex di Uomini e Donne che hanno portato il dramma di Willy Monteiro al Festival del Cinema di Venezia

Gossip
Pubblicato il 13 settembre 2020, alle ore 13:04

Mi piace
6
0
Festival di Venezia, coppia di ospiti fa un gesto per Willy: "Devono vergognarsi"

Come tanti loro colleghi, anche Pietro Tartaglione e Rosa Perrotta, protagonisti di Uomini e Donne (dove si sono conosciuti e innamorati) e successivamente influencer di successo, hanno calcato la passerella del 77esimo Festival di Venezia. Anche loro hanno sfoggiato abiti elegantissimi e accessori di lusso, ma si sono fatti notare soprattutto per qualcosa che non c’entra nulla con l’outfit.

Pietro Tartaglione e Rosa Perrotta a Venezia nel nome di Willy Monteiro

Sì, perché quando si sono fermati per farsi fotografare dai paparazzi in attesa ai bordi del tappeto rosso, Rosa e Pietro hanno fatto qualcosa che nessuno si aspettava. Tartaglione, che nella vita fa anche l’avvocato nello studio di famiglia, ha infatti tirato fuori un manifesto con su scritto “Giustizia per Willy”. La coppia di Uomini e Donne ha dunque posato con questo messaggio e ostentando due espressioni molto serie.

Ovviamente si parlava di Willy Monteiro, il 21enne originario di Capoverde che una settimana fa è stato ucciso a calci e pugni da quattro ragazzi poco più grandi di lui. Il gesto di Pietro e Rosa ha scatenato reazioni forti: è piaciuto a qualcuno, ma ha anche fatto indignare moltissime persone; sono in tanti, infatti, ad avere accusato la coppia di ‘sciacallaggio’, ovvero di strumentalizzare una vicenda terribile solo per far parlare di sé.

Tra quelli che la pensano così, c’è l’ex tronista di Uomini e Donne ed ex modello di successo Marco Cartasegna, che da qualche tempo si occupa con successo di politica, costume e società. Le parole di Cartasegna a proposito della coppia Pietro – Rosa sono state durissime. Secondo il trentenne milanese, infatti, chi pensa che i due possano aver fatto questo gesto per reale solidarietà, si sbagliano di grosso.

“È un gesto fatto soltanto per pubblicità ed è un gesto davvero osceno” ha dichiarato Marco Cartasega, spiegando che purtroppo in certi ambienti dello spettacolo e per certi manager funziona proprio così. “Si dovrebbero solo vergognare. Io mi vergogno per loro” ha proseguito il ragazzo, lanciando dunque accuse pesantissime alla coppia, che per ora non ha replicato.

“Siamo arrivati ad un livello che per me è intollerabile. A un certo punto uno non riesce più a stare zitto” ha concluso nelle sue storie Instagram.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Rossella Martielli

Rossella Martielli - Difficile per chi scrive non essere d'accordo con Marco Cartasegna. La terribile vicenda di Willy Monteiro, infatti, è più attuale che mai e tutto il Paese chiede pene esemplari per gli assassini. Che senso ha dunque portare questo messaggio a Venezia, visto che se ne parla già ovunque, su tutti i media e in qualunque trasmissione? E infatti in merito a questo gesto si parla solo di Pietro e Rosa - lodandoli o accusandoli - e probabilmente i due volevano ottenere proprio questo.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!