Iscriviti

Fausto Leali al GF Vip: "Ci vado perché sono pagato, non certo per beneficenza"

Il noto cantante bresciano, Fausto Leali, prenderà parte al cast dei concorrenti della nuova ed imminente edizione del Grande Fratello Vip. Leali spiega il motivo del suo "si" al programma.

Gossip
Pubblicato il 6 settembre 2020, alle ore 16:16

Mi piace
11
0
Fausto Leali al GF Vip: "Ci vado perché sono pagato, non certo per beneficenza"

Una nuova avventura si prospetta per il famoso cantante bresciano Fausto Leali. Sembra infatti che oramai sia cosa certa, l’artista 75enne prenderà parte alla nuova edizione del Grande Fratello Vip. La passata stagione ha dato ottimi risultati e tante soddisfazioni alla produzione, complice anche la conduzione del direttore del rotocalco “Chi” Alfonso Signorini (confermato anche questa volta nelle vesti di presentatore). 

Una presenza, quella di Leali, che ha di certo rallegrato i fan dell’artista. Proprio in merito alla questione, il cantante ha concesso una lunga intervista a “Libero Quotidiano” dove spiega il reale motivo del suo “si” al reality show più amato dagli italiani. Non certo per la fama e la gloria, Leali negli anni ha acquisito notevole notorietà, dando più volte dimostrazione del fatto che il suo successo è commisurato al talento, bensì lo stesso artista rivela: “Vado lì anche perché sono pagato, non certo per beneficenza. Quella la faccio già a iosa“.

Una dichiarazione ampiamente sincera e schietta; inoltre aggiunge che tale scelta è stata ben ponderata e la sua risposta affermativa è stata il frutto di tutta una serie di riflessioni. Partendo infatti dal presupposto che, almeno per quanto concerne il suo ambito musicale, Leali prevede che per tutto il resto del 2020, non potrà in alcun modo organizzare concerti, a causa del Covid-19, rinviando tutto al 2021, se tutto andrà bene.

Inoltre sembra che la proposta di varcare la porta rossa della villa di Cinecittà, sia stata avanzata da persone che egli stima profondamente, facendogli giungere la richiesta in maniera garbata e gentile. In più Fausto aggiunge che di certo non sarà una partecipazione faticosa: “non è come andare in miniera“. Una serie di aspetti che hanno portato l’artista a cimentarsi in questa nuova avventura.

Fausto aggiunge anche di non essere un carattere litigioso, una caratteristica che potrebbe essere una tattica vincente nella casa, evitando quindi ogni forma di scontro gratuito. Tutto sembra pronto insomma, mancano ancora pochi giorni, ma qualche colpo di scena da parte di Signorini potrebbe sempre capitare. Si vocifera infatti che sono in trattativa due nomi di gande peso: Morgan e Giulio Berruti.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Carmine Solmonese

Carmine Solmonese - Una scelta molto sensata e oculata. Alla fine si parla di appena qualche mese lontano dagli affetti e allo stesso tempo anche di un cachet alla fine dell'avventura. Contando che per tutto l'arco del 2020 per gli artisti è ancora un momento di stasi, la cosa più giusta da fare è cimentarsi in qualche nuova avventura.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!