Iscriviti

Fabrizio Corona non torna in carcere, annullata la decisione della Cassazione

La Cassazione ha annullato il provvedimento preso dai magistrati di Milano, ovvero il ritorno di Corona dietro le sbarre per altri 9 mesi.

Gossip
Pubblicato il 10 giugno 2020, alle ore 15:36

Mi piace
5
0
Fabrizio Corona non torna in carcere, annullata la decisione della Cassazione

Come spiegato dall’avvocato Ivano Dalla Chiesa a “Live – Non è la D’Urso“, Fabrizio Corona avrebbe rischiato altri nove mesi di carcere per alcuni problemi nati nel mese di novembre: “Fra le tante, è andato in televisione a fare delle cose alla Corona. Certo è un uomo eccentrico, particolare e narcisistico. Diciamo basta però”.

L’ex re dei paparazzi ha dichiarato che in questi giorni ci sarebbe stata un’udienza di vitale importanza in Cassazione a porte chiuse. Corona si è dichiarato sin da subito sereno, convinto della sua innocenza, ammettendo di avere molta fiducia nella giustizia italiana dopo sei anni di carcere.

La Cassazione, con un rinvio ad una nuova valutazione dei giudici della Sorveglianza, ha annullato il provvedimento preso dai magistrati di Milano, che avevano stabilito di rimandare Fabrizio Corona dietro le sbarre per altri nove mesi che, in realtà, aveva già scontato durante il suo affidamento terapeutico tra i mesi di febbraio e novembre del 2018. A oggi, l’ex fidanzato di Nina Morić si trova in detenzione domiciliare nella sua abitazione.

Nella fine di aprile 2019, la Sorveglianza aveva deciso di annullare l’affidamento terapeutico per le cure della dipendenza di Fabrizio Corona dalla cocaina, concesso a febbraio del 2018 e poi sospeso a marzo dello stesso anno per aver violato più di una volta le regole imposte, come l’uso dello smartphone.

Negli ultimi giorni Corona ha nuovamente violato le regole, sia quelle attinenti alla sua detenzione domiciliare, sia quelle riguardanti il distanziamento sociale, per aver invitato il suo personal trainer a casa nonostante le restrizioni del Covid-19: “Nei giorni scorsi è stato accertato che lo stesso, nonostante fosse sottoposto alla detenzione domiciliare, ha più volte ricevuto il suo personal trainer, che è stato rintracciato nei pressi della sua abitazione”.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Emanuele Novizio

Emanuele Novizio - Fabrizio Corona ha pagato molto in passato, cosa che trovo giusta. Ma ora sono d'accordo con la decisione della Cassazione, poiché l'innocenza non va mai punita. Si spera vivamente che Corona sia davvero cambiato, dopo i guai che ha dovuto passare negli ultimi anni.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!