Iscriviti

Eva Longoria svela di aver subito atti di bullismo sul set di “Desperate Housewives”

La 44enne attrice di origini messicane, ha rivelato di essere stata vittima di bullismo durante le riprese di “Desperate Housewives”. L’unica persona ad averla sostenuta è stata Felicity Huffman; ignota rimane invece l’identità di chi l’ha bullizzata.

Gossip
Pubblicato il 11 settembre 2019, alle ore 22:05

Mi piace
11
0
Eva Longoria svela di aver subito atti di bullismo sul set di “Desperate Housewives”

Eva Longoria, 44enne attrice statunitense di origini messicane, deve molto del suo successo a Desperate Housewives, la serie televisiva in cui interpretava Gabrielle Solis, egocentrica ex modella sposata con un ricco uomo d’affari.

Lo show andato in onda dal 2004 al 2012 ha conquistato il pubblico planetario in quanto a metà strada tra il dramma e la soap a base di comicità e mistero. Ad appassionare sono state le avvincenti storie delle quattro protagoniste portate in scena da Teri Hatcher, Felicity Huffman, Marcia Cross e Eva Longoria.

Proprio quest’ultima, solo qualche mese fa aveva pubblicamente ammesso di sentire la mancanza del suo ruolo nella serie tv cult. Ma a quanto pare, durante le riprese delle otto stagioni non tutto sarebbe andato per il verso giusto. A rivelarlo è lei stessa per mezzo di una lettera che ha inviato al giudice che si sta occupando dell’accusa di corruzione mossa nei confronti della collega Felicity Huffman.

Quest’ultima è rimasta coinvolta nello scandalo in cui sono implicate decine di persone, legato alle presunte tangenti da loro versate al fine di assicurare l’ingresso dei figli nelle scuole e nei college più prestigiosi degli Stati Uniti. Nella lettera della Longoria, l’attrice cerca di mitigare la posizione della collega, facendo presente che fu l’unica a sostenerla mentre subiva atti di bullismo sulle scene.

Temevo i giorni in cui dovevo lavorare con quella persona perché si trattava di una vera tortura. Fino al giorno in cui Felicity ha detto al bullo di finirla” ha precisato la Longoria, che ha ora deciso di prendere le parti della Huffman, ricambiando così il favore che quest’ultima le fece qualche anno fa. La Longoria ha infatti precisato di essere stata vittima di un bullo con cui lavorava, ma di essersi risollevata solo grazie all’intervento della Huffman. Nella lettera pubblicata dalla NBC che doveva però rimanere segreta, si aggiunge che l’attrice che ha dato il volto a Lynette Scavo fu l’unica ad intuire il disagio e l’ansia della collega; rimane invece sconosciuta l’identità della persona che bullizzò e terrorizzò Eva Longoria.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Antonio Sorice

Antonio Sorice - Sui set cinematografici, così come del resto nel mondo del lavoro, se ne vedono un po’ di tutti i colori. Lo scandalo #Metoo ha finalmente reso pubblico quello che in tanti sapevano ma non avevano il coraggio di raccontare. Ma oltre alle molestie, era logico aspettarsi che si potessero aggiungere ricatti, pressioni e atti di bullismo. Eva Longoria a quanto pare ne sa qualcosa, avendoli vissuti sulla propria pelle.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!