Iscriviti

Eva Henger – macchina della verità, i fans di Francesco Monte insorgono: la macchina non dice la verità

L'ex naufraga dell'Isola dei Famosi Eva Henger si è sottoposta a "Domenica Live" alla macchina della verità: i fan di Francesco Monte sembrano però non essere d'accordo con i risultati: ecco il perché.

Gossip
Pubblicato il 26 febbraio 2018, alle ore 10:12

Mi piace
13
0
Eva Henger – macchina della verità, i fans di Francesco Monte insorgono: la macchina non dice la verità

Lo scandalo, ormai soprannominato “canna gate”, scoppiato all’Isola dei Famosi dopo le rivelazioni shock fatte da Eva Henger, sembra tenere ancora banco, coinvolgere e dividere sempre più il pubblico televisivo e l’opinione pubblica italiana, ancor più dopo le ultime rivelazioni fatte da Cecilia Capriotti e dopo i risultati del test della macchina della verità a cui si è sottoposta la Henger nel corso dell’ultima puntata di Domenica Live. 

Per fugare una volta e per tutte i dubbi sull’autenticità e veridicità delle sue affermazioni, l’ex conduttrice di Paperissima Eva Henger ha voluto sottoporsi alla macchina della verità, uno strumento largamento usato negli Stati Uniti, ma non altrettanto in Europa, meno che mai in Italia dove la macchina della verità non ha alcuna valenza legale. 

I fans di Francesco Monte insorgono 

Stando a quanto riferito dalla conduttrice di “Domenica Live” e successivamente confermato dal noto criminologo Ezio Denti che ha seguito le procedure, la macchina della verità ha un’affidabilità  del 93%. Tanto basterebbe per dare quindi quasi per certa la correttezza o meno dei risultati ottenuti, ma non sembra essere così per tutti. 

A tuonare contro la validità della macchina della verità sono stati per primi i fan del popolare ex tronista di “Uomini e Donne” nonché ex naufrago Francesco Monte, che hanno rivelato delle importanti anomalie che – secondo loro – dovrebbero invalidare i risultati ottenuti. Risultati che hanno rivelato la perfetta buona fede della Henger. 

Secondo alcuni fan di Monte, Barbara D’Urso avrebbe chiamato una volta la Henger con il nome della figlia Mercedesz e non Eva. Tanto basterebbe, secondo i seguaci dell’ex fidanzato di Cecilia Rodriguez, a dimostrare quanto la macchina della verità proposta dalla D’Urso a DomenicaLive sia del tutto inaffidabile, poichè avrebbe dovuto rivelare l’anomalia. 

Nell’attesa di conoscere ulteriori dettagli sull’attendibilità e modalità con cui opera la macchina della verità, Eva Henger, supportata dalle inchieste fatte dagli inviati di Striscia Valerio Staffelli e Max Laudadio, annuncia nuove scottanti rivelazioni.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Tiziana Terranova

Tiziana Terranova - Se la macchina della verità fosse così attendibile, sicuramente anche in Italia sarebbe legale, tuttavia è sicuramente uno strumento che dà una parziale idea sull'attendibilità di una persona e sulle sue dichiarazioni. Insomma, non ci credo ma comunque è un elemento in più a sostegno delle posizioni assunte da Eva Henger.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!