Iscriviti

Elena Santarelli, il dolore si trasforma in miracolo: "Nulla accade per caso"

La showgirl Elena Santarelli ha ricordato, tramite un post su Instagram, il giorno in cui ha appreso la triste notizia della malattia del figlio Giacomo. A 2 anni di distanza, questa data si è trasformata in qualcosa di molto bello: ecco il motivo.

Gossip
Pubblicato il 29 novembre 2019, alle ore 21:21

Mi piace
7
0
Elena Santarelli, il dolore si trasforma in miracolo: "Nulla accade per caso"

Il 29 novembre sarà sempre una data molto importante per Elena Santarelli, che proprio in questa stessa data due anni fa ha appreso la drammatica notizia della malattia del figlio Giacomo. A distanza di tutto questo tempo sono cambiate molte cose nella vita della showgirl ed opinionista di “Italia Si”, prima fra tutte la guarigione del figlio.

Elena ha voluto ricordare quel momento così importante della sua vita, che ha fatto da spartiacque tra un prima e un dopo, attraverso un post molto bello e toccante pubblicato sul suo profilo nel noto social network di condivisioni d’immagini Instagram, dove ha rivelato alcuni inediti molto toccanti ed emozionanti.

Elena racconta quando il dolore si è trasformato in miracolo

Elena ha esordito il suo lungo messaggio sui social ricordando che il 29 novembre del 2017, dopo aver appreso la malattia del figlio, si trovava da sola in bagno a vomitare e piangere. Tutto questo ingnorando che poco distante da casa sua c’erano altri genitori che si disperavano  per la morte della loro figlia, nata lo stesso giorno in cui lei riceveva la drammatica notizia del tumore e deceduta nel 2015 a causa di un cancro al cervello.

Il 29 novembre del 2017 per Elena è come fosse l’anno zero; da quel momento si è aperto un nuovo percorso per Giacomo, Elena e tutta la sua famiglia, Un percorso fatto di tanta sofferenza, di buio ma anche di rinnovata speranza. Elena prosegue il suo post dicendo che ha conosciuto i genitori di quella bambina, Gaia, e con loro ha sostenuto Progetto Heal.

Tutto questo secondo la showgirl non è avvenuto per caso, ma per un preciso disegno, che c’è chi lo chiama destino o anche volere divino: ” “Non è un caso che io abbia scoperto il tumore di Giacomo il 29/11/17 e che Gaia sia nata il 29/11/2010, oramai sono grande e non credo più alla casualità, qualsiasi fatto accade sempre per un motivo“.

Oggi Elena e Bobo Vieri consegneranno al Bambin Gesù i primi 250mila euro raccolti per l’acquisto di un simulatore in 3d, che è già in uso per la neurochirurgia pediatrica del Bambino Gesù di Roma. Una data così odiata e teuta è diventata una data bella e felice; una trasformazione che è un vero miracolo, quindi Elena ha voluto concludere il suo post scrivendo: “Grazie a tutti voi e a Gaia per aver scelto me in questa missione mediatica e di cuore“.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Tiziana Terranova

Tiziana Terranova - La riflessione fatta dalla Santarelli sui social è davvero molto bella e densa di significato. Ha ragione nel dire che nulla avviene per caso, ma molto spesso le nostre azioni, così come determinati fatti della nostra vita, sembrano seguire un disegno preciso, che non sia solo una mera combinazione e concatenazione di fatti causali.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!