Iscriviti

Duro sfogo di Federica Pellegrini dopo la morte di Kobe Bryant: "Vergonatevi!"

Un duro sfogo di Federica Pellegrini nei confronti delle testate giornalistiche italiane, a causa del poco spazio di cronaca dedicato alla morte del famoso cestista Kobe Bryant.

Gossip
Pubblicato il 28 gennaio 2020, alle ore 19:23

Mi piace
14
0
Duro sfogo di Federica Pellegrini dopo la morte di Kobe Bryant: "Vergonatevi!"

Da poco più di 24 ore si è appresa la tragica notizia della morte di uno dei cestisti più famosi in America, e in tutto il mondo dello sport; il famoso giocatore dei “LakersKobe Bryant ha perso la vita, insieme a sua figlia Gianna e altri passeggeri, in elicottero, sorvolando Los Angeles, in California.

Una tragica morte che ha messo in ginocchio tutta l’NBA, posticipando le partite in segno di lutto. Tutte le principali testate giornalistiche americane, non hanno fatto altro che parlare della morte del grande cestista; le prime pagine si sono riempite con la foto di Kobe.

Purtroppo non si può dire lo stesso per L’Italia, che nonostante Kobe fosse in parte italiano, in quanto cresciuto tra le strade di Reggio Emilia, ben poche sono state le testate giornalistiche che gli hanno dato il giusto credito, il giusto spazio. Questo ha lasciato ovviamente l’amaro in bocca in chi, come tanti, ama lo sport del basket, ma sopra ogni cosa, ama i campioni sportivi.

Ed è stato ciò che ha affermato la famosa nuotatrice Federica Pellegrini, che si è dichiarata sdegnata per il misero spazio di informazione riservato a Bryant, affermando che, come sempre, l’Italia è un paese composto da solo calcio, e che i giornalisti sportivi, non potrebbe essere nemmeno definiti tali, ma solo giornalisti calcistici.

Lo stesso sfogo avuto dal collega di Bryant, Marco Belinelli, giocatore nella squadra San Antonio Spurs, che concorda con le parole dette dalla Pellegrini. Tante notizie solo online, ma nulla o poco è stato riportato su carta stampata, e la Pellegrini a tal proposito, pubblica una foto di Kobe, scrivendo sotto: “Tutto il mondo rende onore ad un Dio dello sport!! E noi?!? Al netto dell’importanza che ha il calcio nel nostro Bel Paese… tutto ciò è assolutamente sbagliato!! Lo sport per me è altro!! Soprattutto oggi“.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Carmine Solmonese

Carmine Solmonese - Uno sfogo più che meritato, molto probabilmente il basket è un gioco di gran lunga più bello e interessante del calcio, ma nonostante questo in Italia si continua a puntare sul calcio come principale sport. I soldi che girano intorno al calcio sono fin troppi e questo provoca, inevitabilmente, un oscuramento di tutti gli altri sport.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!