Iscriviti

Doppia Difesa: Hunziker e Bongiorno rispondono alle accuse di Selvaggia Lucarelli. "Presenteremo querela"

Selvaggia Lucarelli aveva evidenziato che all'Associazione Doppia difesa nessuno risponde ad email e telefonate. La replica della Hunziker e Bongiorno arriva sui rispettivi social: "L’attacco è gravissimo perché fornisce informazioni false".

Gossip
Pubblicato il 26 gennaio 2018, alle ore 18:47

Mi piace
6
0
Doppia Difesa: Hunziker e Bongiorno rispondono alle accuse di Selvaggia Lucarelli. "Presenteremo querela"

Selvaggia Lucarelli aveva pubblicato il suo ultimo articolo sul Fatto Quotidiano, sollevando dubbi sull’efficienza della onlus “Doppia Difesa”, fondata da Michelle Hunzike e l’avvocato Giulia Bongiorno, per fornire sostegno a donne vittima di violenza. Ma come illustra Selvaggia nel suo articolo ci sono : “Dubbi che ci sia molto fumo e poco arrosto”.

Nell’articolo la Lucarelli, spiega che ha provato a chiamare i numeri indicati sul sito per eventuali denunce, ma nessuno rispondeva, a qualsiasi giorno e ora; così anche ad email e e segreteria telefonica. Poi la giornalista ha contatto un avvocato che lavora per Doppia Difesa: “Le ho chiesto se avesse fornito assistenza legale a qualche donna passata attraverso Doppia Difesa nell’ultimo anno, mi ha risposto ‘Non posso parlare dell’attività dell’associazione senza consultare la Bongiorno. Comunque tra qualche ora le invierò dei dati’. Mai pervenuti. Eppure era una domanda semplice. Se raccogli dei fondi e fai spot in tv, un po’ di trasparenza non guasterebbe”. Morente anche la pagina fb dell’onlus, dove sono presenti solo spot delle fondatrici. Così poi Selvaggia chiude l’articolo invitando tutti a verificare ciò che ha scritto.

La giornalista decrive quindi definisce Doppia difesa come un’associazione fantasma. La Lucarelli incalza scrivendo che le donne che denunciano non possono perdere tempo e se ai numeri ed email dell’associazione nessuno risponde c’è un problema: “la violenza sulle donne, che richiede meno spot, forse, e un po’ di concretezza. Perché se ci sono i soldi per uno spot, ci sono anche quelli per pagare due segretarie.” Insomma un vero e proprio attacco, dal quale subito le fondatrici si sono difese.

Hunziker-Bongiorno “Presenteremo querela”

Le fondatrici dell’onlus Doppia Difesa, ovvero Michelle Hunziker e Giulia Bongiorno, non hanno fatto attendere la loro risposta, affidata ai social. Le due dichiarano di combattere da anni contro la violenza sulle donne, fornendo servizi di sostengo e consulenza alle vittime. Entrambe sottolineano che la fondazione è nata nel 2007 con finanziamento personale in quanto credono nella battaglia che hanno intrapreso. Poi scrivono: ” L’attacco sulle pagine del “Il Fatto Quotidiano” è gravissimo perché fornisce informazioni false che potrebbero scoraggiare altre vittime di violenza dal rivolgersi alla nostra fondazione. Abbiamo pertanto deciso di presentare querela e porteremo come testimoni tutte le donne che abbiamo aiutato in questi anni e che stiamo aiutando in queste ore”.

Selvaggia subito dopo la replica delle fondatrici, scrive sui social che magicamente all’associazione hanno iniziato a rispondere a telefono e all’email di settimane fa. E dichiara che anche lei eventualmente, porterà le testimonianze di donne che hanno provato a chiamare e scrivere all’associazione senza ricevere risposta. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Serena Spaventa

Serena Spaventa - Io credo che l'accusa non sia rivolta all'onlus in sè che magari davvero può aiutare tante donne, ma semplicemente alla mancanza di un "servizio" che dovrebbe essere assicurato,soprattutto nei casi di violenza sulle donne. Scegliere di denunciare e chiedere aiuto è un passo che richiede uno sforzo enorme, e c'è bisogno di aiuto immediato e non di persone che non rispondo a telefono o email.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!