Iscriviti

"Doc – Nelle tue mani", Matilde Gioli confessa: "E’ stata una sofferenza"

Uno dei volti più amati della fortunata fiction "Doc - Nelle tue mani" ha raccontato le difficoltà vissute, lontano dalla sua famiglia, a causa del Coronavirus. Le riprese, interrotte dall'emergenza Covid-19, hanno costretto Matilde a rimanere a Roma.

Gossip
Pubblicato il 19 aprile 2020, alle ore 17:33

Mi piace
10
0

E’ terminata con enorme successo la quarta e ultima puntata del medical drama Doc – Nelle tue mani” che, visto il rilevante apprezzamento da parte del pubblico di Rai 1, è stata definita come “la fiction dell’anno“. Durante il quarto appuntamento, previsto per la serata del 16 aprile, sono stati quasi nove milioni gli spettatori che hanno seguito le avventure dell’amato dottore Andrea Fanti. Raggiungendo il 31.4% di share, la fiction ha sbaragliato la concorrenza che è rimasta ferma al 10.97%  nonostante la possente presenza di Johnny Depp che, su Canale 5, andava in replica con il film “Pirati dei Caraibi – Ai confini de mondo“.

Purtroppo, il grande trionfo della fiction è stato compromesso dall’emergenza sanitaria covid-19 che ha sospeso brutalmente le riprese delle ultime quattro puntante. Infatti, i numerosi telespettatori avranno la possibilità di assistere al finale di stagione solamente in autunno. Tale situazione ha arrecato al cast non pochi problemi, proprio come racconta uno dei volti più amati della fiction ovvero Matilde Gioli.

La talentuosa attrice, che riveste il ruolo della dottoressa Giulia Giordano, in una piacevole intervista a TV Mia, ha confessato i difficili momenti vissuti lontano dalla sua famiglia durante la pandemia: “La sfida più grande per me è stata quella di vivere per settimane fuori casa lontano da mia madre e dai miei fratelli. Le riprese, infatti, si sono svolte a Roma e quindi mi sono dovuta trasferire nella Capitale per mesi”.

Per la bellissima Matilde non è stato semplice rimanere ferma a Roma, distante dai suoi affetti: la nostalgia di Milano e il calore delle persone a lei care hanno invaso la sua mente ma, fortunatamente, l’amore che l’attrice nutre per il proprio lavoro è risultato essere un ottimo deterrente per superare il complesso isolamento.

Inoltre, Matilde ha svelato che avrebbe voluto intraprendere la carriera da medico ma, alla fine, ha scelto di laurearsi in filosofia. L’attrice ha imboccato la strada della recitazione per pure caso, proprio come confermato da Matilde che ha voluto rivelare un simpatico retroscena sull’inizi della sua carriera: “Un giorno mia madre trovò un annuncio: cercavano comparse per il film di Paolo Virzì Il capitale umano. Andai all’appuntamento per gioco ma poi, dopo un provino, mi presero per interpretare Serena Ossola”.

Da quel momento la carriera di Matilde Gioli ha spiccato il volo ottenendo importanti riconoscimenti, in aggiunta all’affetto incondizionato del pubblico che ha molto apprezzato, dal suo primo esordio, il suo grande talento interpretativo. Nonostante la sua giovane età, l’attrice vanta prestigiose collaborazioni artistiche con attori e registi dal calibro di: Valeria Golino; Lino Guanciale; Luca Argentero; Fabrizio Bentivoglio; Guido Chiesa; Paolo Virzì; Riccardo Milani; Giovanni Veronesi; Alessandro D’Alatri e tanti altri.

Cosa ne pensa l’autore
Gaetano La Rocca

Gaetano La Rocca - Il volto spontaneo, bello e talentuoso dell'attrice Matilde Gioli ha conquistato il cuore del vasto pubblico di Rai 1 che, con grande affetto, si è legato al personaggio della dottoressa Giulia Giordano. Durante questa complessa emergenza sanitaria, per la bella Matilde non è stato semplice stare lontano dalla propria famiglia; però, visto il notevole successo della sua interpretazione, pare ne sia valsa la pena.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!