Iscriviti

Dan Brown divorzia, la moglie gli fa causa per i suoi “sordidi affari extraconiugali”

L’autore di alcuni dei più grandi bestseller degli ultimi decenni, è stato accusato dalla ex moglie Blythe Brown di aver intrattenuto relazioni con almeno quattro amanti, sperperando ingenti somme di denaro per far loro costosissimi regali.

Gossip
Pubblicato il 2 luglio 2020, alle ore 15:32

Mi piace
8
0
Dan Brown divorzia, la moglie gli fa causa per i suoi “sordidi affari extraconiugali”

Blythe Brown, ex moglie di Dan Brown, celebre autore di alcuni dei thriller più popolari degli ultimi decenni, ha deciso di far causa allo scrittore, presentando un’azione legale presso la Rockingham Superior Court del New Hampshire. Attenendosi al contenuto delle accuse formulate, la sua ex metà gli rimprovera di aver vissuto una “vita di bugie”, messa in atto attraverso una condotta “enormemente illegale”.

I due, sposati per più di 20 anni, avevano divorziato lo scorso anno. E proprio in occasione della fine della loro relazione, la donna era venuta a conoscenza della doppia vita dell’ex marito, che oltre ad intrattenere “sordidi affari extraconiugali” con quattro amanti, avrebbe anche dilapidato somme faraoniche per far loro dei costosissimi regali.

A quanto pare l’autore di bestseller come Il Codice Da Vinci, Inferno e Origin, oltre ad averla tradita con la sua insegnante di equitazione, avrebbe regalato all’amante un cavallo da 345.000 sterline. Non contento, le avrebbe anche acquistato un’auto e pagato le spese per la ristrutturazione della sua casa. Come riportato dal Daily Mail, la maestra di equitazione sarebbe stata solo la prima di una lunga serie: Dan Brown non si sarebbe infatti fatto scrupolo di correre tra le braccia di una funzionaria politica, di una parrucchiera e della sua personal trainer.

Ma oltre a quella che è stata considerata una “vergognosa e illegittima vita segreta”, Blythe Brown ha anche rivendicato il merito di averlo ispirato nella realizzazione delle sue opere più apprezzate, inventando tra le altre cose la premessa de Il Codice Da Vinci. In altre parole, sarebbe stata proprio lei a porre le basi dello straordinario successo editoriale dello scrittore. Oltre a ciò l’uomo le avrebbe nascosto diversi progetti lavorativi da milioni di euro, tra cui una serie tv e un libro per bambini.

Dan Brown ha risposto alle accuse, affermando di ritenersi sbalordito dalla quantità di bugie infamanti mosse contro la sua persona. Il creatore del celebre professor Langdon ha smentito di aver ingannato la donna, precisando attraverso un comunicato che “per ragioni note solo a lei e al suo avvocato, Blythe Brown con questa causa ha creato una storia del nostro matrimonio fatta di finzioni e vendetta, con lo scopo di ferirmi e mettermi in imbarazzo”.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Antonio Sorice

Antonio Sorice - Mi pare che le dichiarazioni delle parti coinvolte siano tra di loro inconciliabili. Ma come spesso accade, il periodo immediatamente successivo alla fine di una storia può tramutarsi nell’occasione giusta per togliersi qualche sassolino dalle scarpe. La verità in fin dei conti la conoscono solo i diretti interessati, ma a breve emergerà anche in tribunale. Solo allora i fan dello scrittore sapranno se il loro idolo è un bugiardo, oppure è stato accusato ingiustamente.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!