Iscriviti

Caso Pamela Prati, Angelo Sanzio attacca la manager della showgirl: "Mi chiese di procurarle una sim non tracciabile"

L'ex gieffino Angelo Sanzio ha lanciato nel corso di una recente intervista delle accuse molto forti contro la manager della showgirl Pamela Prati: ecco le sue parole.

Gossip
Pubblicato il 2 maggio 2019, alle ore 09:44

Mi piace
8
0
Caso Pamela Prati, Angelo Sanzio attacca la manager della showgirl: "Mi chiese di procurarle una sim non tracciabile"

Angelo Sanzio, ex protagonista del reality show “Grande Fratello”, è tornato a far parlare di sé per alcune clamorose dichiarazioni rilasciate nel corso di una recente intervista al settimanale “Oggi”, dove ha rivelato alcune notizie inedite sull’intricato caso del matrimonio della soubrette sarda Pamela Prati e delle sue due manager, Pamela Perricciolo ed Eliana Michelazzo.

Il “Ken” italiano – definito così in conseguenza delle molteplici operazioni chirurgiche al viso che lo hanno fatto sempre più assomigliare al più celebre fidanzato di Barbie – ha raccontato di essersi affidato all’agenzia di spettacolo gestita da Eliana Michelazzo. Ma nel giro di poco tempo alcune presunte richieste fatte dalle due manager lo avrebbero fatto insospettire.

Angelo Sanzio parla di Mark Caltagirone

Archiviata l’esperienza nel celebre reality di Canale 5 condotto da Barbara D’Urso, Angelo è entrato a far parte dell’agenzia capitanata da Eliana Michelazzo, seguendo così il consiglio di alcuni amici comuni che suggerivano a Sanzio di affidarsi alle due manager per la gestione di ospitate e serate. 

Mi costringevano a pagare i loro biglietti del treno per Milano ogni volta che ero ospite nelle trasmissioni Mediaset” – ha dichiarato Sanzio, ma subito dopo la rivelazione clamorosa: “A un certo punto Pamela Perricciolo mi chiese se avevo la possibilità di procurarle una sim non tracciabile“.

Una richiesta singolare e molto curiosa che la manager avrebbe motivato dicendo a Sanzio che le serviva per un fine preciso: “Motivò questa richiesta dicendomi che le serviva per colpire una nota parlamentare che le aveva creato, a suo dire, problemi… Mi promise 100 mila euro, una cifra importante e inverosimile che rifiutai perché si trattava di qualcosa di poco trasparente“.

Nel corso dell’intervista Angelo ha parlato anche del matrimonio dell’ex soubrette del “Bagaglino” Pamela Prati, dicendo di aver incontrato spesso la showgirl a Roma. Fu proprio in occasione di quelle serate che la Prati gli avrebbe parlato della sua relazione con Mark Caltagirone. Secondo quanto dichiarato da Sanzio a “Oggi”, la manager Eliana Michelazzo gli avrebbe perfino mostrato un anello con un diamante a forma di cuore che Caltagirone voleva regalare alla Prati.

Un anello che la manager avrebbe chiesto ad Angelo di cercare, dicendo al contempo che al momento del pagamento – il costo si sarebbe aggirato intorno ai 200mila euro – se  ne sarebbe occupato direttamente Caltagirone. Una cosa che però non si è mai più fatta. Sul presunto futuro marito della Prati, Angelo dice: “Io Mark non l’ho mai visto” – quindi ha aggiunto – “Solo dopo la mia decisione di lasciare l’agenzia Aicos, si è fatto vivo prima attraverso Instagram e con toni abbastanza accesi, e mi specificò che era pronto a pagare anche tre avvocati per tutelare Pamela e la società Aicos che la showgirl dice di dirigere“.  Secondo quanto dichiarato da Angelo, in agenzia si parlava già del matrimonio della Prati, nozze che si vociferava fossero avvenute il 21 marzo scorso.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Tiziana Terranova

Tiziana Terranova - Francamente non capisco per quale motivo si stia ponendo tutta questa attenzione nei confronti di una showgirl che, seppur bravissima e bellissima, ha deciso di sposarsi con un uomo che vuole mantenere la sua privacy. Anche se fosse una grande montatura, i più danneggiati saranno sempre e solo i diretti interessati, che per un momento di notorietà si sarebbero prestati a tutto ciò.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!