Iscriviti

Caso Dayane Mello, molestata in diretta. Squalificato Nego Do Borel: "Finirò per uccidermi"

Nego do Borel, dopo la squalifica da "La Fazenda" per le accuse di molestie su Dayane Mello, rompe il silenzio con un lungo sfogo su Instagram: ecco le sue dichiarazioni.

Gossip
Pubblicato il 27 settembre 2021, alle ore 09:44

Mi piace
3
0
Caso Dayane Mello, molestata in diretta. Squalificato Nego Do Borel: "Finirò per uccidermi"

In questi giorni ha fatto molto discutere il caso di Dayane Mello, concorrente de “La Fazenda” il reality show spagnolo. La modella in pratica sembra aver subito un tentativo di stupro da parte del cantante Nego do Borel dopo una festa organizzata dalla produzione e durante la quale la Mello ha esagerato con gli alcolici. Approfittando del suo stato confusionale, Do Borel ha molestato Dayane e per questo motivo è stato squalificato dal programma.

Sul web c’è stato molto disdegno e orrore per questi fatti e sono scesi in campo per difendere la Mello molti vip e giornalisti italiani, tra i quali Gabriele Parpiglia e l’amica Rosalinda Cannavò, le due si sono conosciute nella passata edizione del GF Vip, e tra alti e bassi, sono diventate amiche inseparabili.

Adesso la Mello deve fare i conti con questa terribile esperienza che ha reso necessario anche l’intervento di una psicologa per cercare di aiutarla. La modella ha dichiarato di non ricordare nulla, anche se sul suo corpo sono evidenti i segni della violenza. Dopo vari tentennamenti, “Record Tv” ha deciso di squalificare Do Borel, soprattutto in seguito alla protesta dei fan che non accettavano altre soluzioni a riguardo.

Lo sfogo di Nego Do Borel via Instagram

Il cantante nega tutto, anzi in queste ore ha rilasciato alcune dichiarazioni su Instagram che hanno sorpreso molto. Do Borel appare distrutto e piangendo cerca di chiarire la sua posizione: “Ho conosciuto Dayane, una persona meravigliosa, gentile ed amichevole. Ci siamo piaciuti e sono sincero, non ho ancora capito perché sono qui a casa mia. E’ perché Dayane ha dormito con me da ubriaca? Voglio chiedere per prima cosa scusa a mia mamma, mia nonna e le mie zie che sono donne. E poi volevo scusarmi con tutte le donne. Anche se non sono stato una persona cattiva in quel momento”.

Due versioni diametralmente opposte, ma i video che hanno fatto il giro del web sembrano lasciare poco spazio ai dubbi. La Mello, infatti appare totalmente incapace di intendere e volere e, quindi, anche impossibilitata a dare un consenso o meno ad un eventuale rapporto o avance.

A quanto pare, però, Do Borel non la pensa così e insiste sulla sua linea, minacciando anche di volersi togliere la vita: “Dopo che lei ha rifiutato le mie avances siamo andati a dormire, la polizia ha scoperto che non c’è stato nessuno stupro. Ma nonostante questo io e la mia famiglia siamo stati attaccati e siamo stati vittima di razzismo. Finirò per togliermi la vita e non sto bluffando. Non voglio venire etichettato come un criminale, cavolo! Ci sono così tante persone là fuori che fanno del male, mi chiedo cosa ho fatto di male io per meritarmi così tanto odio?”.

Nel frattempo il team di Dayane Mello alza la voce e critica aspramente la produzione del reality show per non aver mostrato i fatti così come sono realmente accaduto, ma di aver distorto completamente la realtà: “Il programma ignora persino la relazione di Dayane con un altro partecipante, con il quale ha già scambiato diversi baci e nessuno è stato mostrato”.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Cristina Giuli

Cristina Giuli - Una storia triste e orribile. Sono convinta che la decisione di squalificare Nego Do Borel sia più che giusta. Alla fine i video parlano chiaro e penso non serva aggiungere altro. Credo che sarebbe stato stato molto più onorevole un bel "no comment" in attesa che i fatti vengano chiariti.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!